Diagnosi prenatale, esperti a confronto a Città della Scienza

Martedì 10 Giugno 2014
Il prossimo 13 Giugno presso l’auditorium di Citt della Scienza si terr Il II Meeting Mediterraneo di Diagnosi Prenatale e Ginecologica organizzato dall’Unit di Medicina Prenatale della Clinica Mediterranea di Napoli.L’obiettivo del congresso, per quanto spazi in campo ampissimo, quello di presentare per ognuno dei settori le metodiche e gli studi pi recenti sia nella diagnosi prenatale che ecografica ostetrico e ginecologica considerando le nuove acquisizioni conseguenti alla rapida evoluzione tecnologica e scientifica con la partecipazione di esperti nazionali ed internazionali.



In particolare la I sessione si articolerà su di una grande innovazione nella diagnosi prenatale: la possibilità di riconoscere le principali alterazioni Cromosomiche (Trisomia 21, 13, 18 e cioè la S di Down, Edwards, Patau, o la S: di Turner o Klinefelter) semplicemente attraverso un prelievo di sangue dalla madre (NIPT= non invasive prenatal testing) come per una qualsiasi analisi di laboratorio e pertanto senza i rischi di aborto conseguenti alle tecniche invasive (amniocentesi o villo centesi) e senza i dubbi spesso generati invece dai test statistici (Duo test o test di combinato) che valutano solo il rischio di poter avere una di queste anomalie.



Interverrà al meeting la dr Brigitte Faas dell’Università olandese di Nijmegen, nonché il dr Francesco Fiorentino del laboratorio Genoma di Roma, che hanno la massima esperienza di questa metodica in Europa ed in Italia.



Il meeting è patrocinato dalla Società Italiana di Ostetricia e Ginecologia Sieog il cui presidente presiederà la I sessione. Ultimo aggiornamento: 13:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA