Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

L’Uovo di SHRO Italia
per la ricerca contro il cancro

Lunedì 28 Marzo 2022
L’Uovo di SHRO Italia per la ricerca contro il cancro

Conto alla rovescia per L’Uovo della Ricerca, l’iniziativa ideata dalla Sbarro Health Research Organization (SHRO), organizzazione specializzata nella ricerca su cancro, diabete e malattie cardiovascolari fondata a Philadelphia dallo scienziato italo americano Antonio Giordano ed attiva in Italia attraverso collaborazioni prestigiose con la Fondazione Pascale, il Centro ricerche oncologiche Mercogliano (Crom), la Temple University di Philadelphia, l’Università di Malta, le Università di Siena, Vanvitelli, Federico II, Palermo, L’Aquila, Ferrara e il C.O.R.E. di Reggio Emilia.

L’iniziativa di solidarietà consiste in una vendita di uova di Pasqua realizzate artigianalmente e commissionate direttamente da SHRO, il cui ricavato andrà interamente in beneficenza, finanziando un progetto sul tumore alla mammella per le donne in età pre - screening. Per acquistare le uova basterà contattare la SHRO attraverso i canali Instagram e Facebook istituzionali o scrivendo a donation@shro.org.

«Siamo molto contenti di poter contare da oggi sulla collaborazione di una società che, fin da subito, si è resa disponibile al sostegno morale e concreto, sposando e condividendo i principi che ci spingono a lavorare quotidianamente per la lotta a cancro e malattie rare», ha dichiarato il presidente della SHRO Antonio Giordano.

D'accordo il vicepresidente di SHRO Giancarlo Arra, promotore dell’intesa: «Conoscendo personalmente gli imprenditori che ci hanno sostenuto, sapevo che l'iniziativa avrebbe trovato terreno fertile per un adeguato sostegno e sono felice di aver tracciato un percorso di collaborazione duraturo nel tempo con delle società solide ed affidabili: quello che abbiamo iniziato oggi, infatti, non sarà un’iniziativa fine a se stessa ma la prima di una lunga serie già in programma».

Ultimo aggiornamento: 21:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA