Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

First Naples healthcare summit, focus sulla ricostruzione mammaria

Lunedì 23 Maggio 2022
First Naples healthcare summit, focus sulla ricostruzione mammaria

Il professore Francesco D’Andrea direttore del dipartimento di chirurgia plastica della Federico II si soffermerà durante il “First Naples healthcare summit” sulla ricostruzione mammaria post intervento oncologico al seno. «La ricostruzione mammaria – dichiara il prof. Francesco D’Andrea – gioca un ruolo centrale nel percorso che porta la donna a riappropriarsi del proprio corpo, perché consente di recuperare quella femminilità compromessa dalla patologia, conservando il più possibile l’aspetto, la simmetria, la forma e il volume del seno originari, restituendo così benessere e serenità alla paziente».

Ad oggi - continua il professor Francesco D’Andrea - non c’è un’omogeneità nelle proposte ricostruttive né nei risultati conseguiti anche perché troppo spesso le pazienti si rivolgono a chirurghi “improvvisati” che non hanno un’adeguata preparazione in materia di ricostruzione mammaria. Rivolgersi a specialisti in chirurgia plastica è garanzia di adeguata formazione in quest’ambito».

Video

Il professor Francesco D’Andrea il giorno 28 maggio anche in veste di presidente della VI sessione del congresso regionale di flebologia, tratterà il tema della flebolinfologia estetica. Il congresso regionale si svolgerà presso il Grand Hotel Santa Lucia il 27 e il 28 maggio.

«Tra i trattamenti estetici quelli delle gambe - afferma Francesco D’Andrea - è fondamentale per il nostro benessere. La flebolinfologia si occupato del trattamento e della diagnosi di disturbi venosi e oggi grazie alle nuove tecnologie si hanno risultati eccellenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche