Napoli: al pronto soccorso Ospedale del Mare arrivano i braccialetti identificativi

Al via i braccialetti identificativi del paziente al pronto soccorso dell'ospedale del mare
di Ettore Mautone

Al via l’utilizzo, al pronto soccorso dell’ospedale del mare, dei braccialetti identificativi dei pazienti.Il braccialetto consiste in una sottile striscia di carta e plastica, con su scritti un codice a barre e un numero, che seguiranno il paziente fino alle dimissioni in uso per evitare errori nel passaggio del malato da un reparto all’altro. L’innovazione parte dall’area dell’emergenza urgenza del presidio di Napoli est e nell’arco di alcune settimane si estenderà a tutto l’ospedale del mare. Una sperimentazione che presto potrebbe “contagiare” anche gli altri pronto soccorso e reparti di degenza degli ospedali di Napoli. 
«L’identificazione corretta e univoca del paziente - avverte Vittorio Helzel, primario del pronto soccorso dell’Ospedale del mare - è considerata una procedura utile al fine di evitare errori nella somministrazione delle terapie, nelle trasfusioni, negli esami diagnostici e nella fase di interventi chirurgici in urgenza o nelle dimissioni. Studi e statistiche mostrano come l’uso dei braccialetti identificativi contribuisca a migliorare la sicurezza nelle procedure cliniche e assistenziali. Una buona pratica per ridurre gli errori legati alla identificazione del paziente. Da oggi a tutti i pazienti che accedono al nostro pronto soccorso - conclude Helzel - e ricoverati in urgenza saranno dotati del braccialetto identificativo e che li accompagnare in tutto il percorso clinico”.  L’utilizzo del nuovo dispositivo è stato inserito tra Buone pratiche dall’Agenas (Agenzia regionale sanitaria) sin dal 2012.
Giovedì 21 Marzo 2019, 16:52 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2019 16:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP