Turismo, ripartenza anche per i campeggi: +10-15% rispetto al 2020

Domenica 18 Luglio 2021
Turismo, ripartenza anche per i campeggi: +10-15% rispetto al 2020

Un turismo sempre più green.  Estate all'insegna della ripartenza per i campeggi italiani. Faita-FederCamping, la principale organizzazione di rappresentanza del settore open air, ha rilevato l'andamento della stagione nelle aziende. Il progredire della campagna vaccinale, l'implementazione del green pass come strumento per la ripresa degli spostamenti e la diminuzione costante e sensibile dei contagi, con l'attenuarsi delle restrizioni nei mesi di maggio e giugno, hanno registrato un sensibile aumento di ricerche online destinate al settore dei campeggi rispetto al 2020. Sul fronte degli arrivi, si prevede in media un +10-15% rispetto alla stagione 2020. Sul 2019 invece il saldo appare ancora negativo nell'ordine del - 20/30%, il che presuppone che nel 2022 si potrà ritornare ad un pieno recupero delle presenze pre-ovid (10,3 milioni di arrivi ed oltre 69 milioni di presenze). Da un punto di vista territoriale risultano in ripresa le presenze di turisti tedeschi, austriaci, svizzeri, ed in parte olandesi, soprattutto nelle regioni del Nord-Est (Trentino, Veneto e Friuli-Venezia Giulia), con l'incremento delle presenze di turisti stranieri a doppia cifra rispetto alla scorsa stagione, con un incremento anche delle presenze degli italiani rispetto al 2020.

Estate 2021, calendario riaperture spiagge regione per regione (e le regole da seguire)

 

Buona anche la ripresa in Toscana, Liguria, Piemonte e Lazio, dove a soffrire sono solo le città d'arte e per quanto riguarda le strutture situate al mare, i numeri degli arrivi (ma non ancora dei pernottamenti) sono già in linea con i dati del 2019, a testimoniare la buona capacità di ripresa del settore. Inoltre, seppur con difficoltà, appare in tenuta anche per il Sud e le Isole, con la Sicilia e la Sardegna in testa come mete preferite che, nonostante nel 2020 abbiano subito cali fino all'80% delle presenze, vedono adesso, una ripresa degli arrivi, specialmente dalla Germania con un +20% di presenze dei turisti tedeschi registrati in Sicilia. Si consolida, poi, la tendenza ad usufruire di mobile home e bungalow per il soggiorno nelle strutture, anche da parte della clientela italiana.

Bonus vacanze, chi può usarlo e fino a quando: tutte le novità in arrivo per le ferie in Italia

La stagione 2021 appare essere una tendenza positiva per il settore dei campeggi ed il turismo all'aria aperta nel nostro Paese. In forte ascesa presso i turisti italiani, sottolinea Faita- Federcamping, è il fenomeno del glamping, vacanze di lusso all'interno di campeggi, con strutture attrezzate e il massimo del comfort nella natura. Punto di forza del settore, infatti, la possibilità di offrire fino a 40-80 mq a persona nel verde, in ambienti sanificati e con rigidi protocolli, in conformità alle linee guida di prevenzione del covid19, che già nella stagione passata hanno consentito ai turisti di godere del massimo comfort e della sicurezza più totale. Questi elementi evidenziano quanto il turismo en plein air, possa contribuire profondamente alla ripresa dell'intera filiera turistica nazionale, aggiungendo alle qualità da sempre caratteristiche delle imprese quali sostenibilità, integrazione con i contesti ambientali, capacità di promuovere il territorio, incentivi psicologici ed emozionali, ulteriori motivazioni utili e necessarie per accompagnare il turista alla consapevolezza di poter fruire di vacanze in serenità e sicurezza, conclude l'associazione. 

Ultimo aggiornamento: 19 Luglio, 10:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA