I nuovi vaccini bivalenti aggiornati contro Omicron, come funzionano e quali sono gli effetti collaterali

I nuovi vaccini bivalenti aggiornati contro Omicron, come funzionano e quali sono gli effetti collaterali
I nuovi vaccini bivalenti aggiornati contro Omicron, come funzionano e quali sono gli effetti collaterali
Giovedì 1 Settembre 2022, 19:46 - Ultimo agg. 19:48
3 Minuti di Lettura

I vaccini aggiornati contro le ultime varianti Omicron sono pronti. L'Agenzia europea del medicinali (Ema) ha autorizzato il farmaco contro il covid che neutralizza il ceppo originale del virus e le sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5. La speranza è che queste dosi migliorino la protezione contro i virus attualmente in circolazione che causano i contagi.

Ema, via libera ai vaccini adattati contro le varianti Omicron: dose booster consigliata per tutti gli over 12

Vaccini aggiornati contro Omicron, quando arriveranno

Per il 5 settembre è attesa la pronuncia dell'Agenzia italiana del farmaco, ma i tempi saranno comunque stretti: entro dieci giorni, ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza, sono infatti attese le prime forniture in Italia.

 

Cosa sono i vaccini bivalenti?

I nuovi vaccini sono bivalenti, ovvero contengono istruzioni per aiutare le nostre cellule a difendersi contro due ceppi del virus che causano il Covid-19. Il farmaco induce le cellule a produrre anticorpi che si legano a determinate parti delle proteine ​​​​spike sia dal ceppo originale del virus SARS-CoV-2 che dalle sottovarianti BA.4 e BA.5 Omicron, che condividono un picco identico. "Si tratta di vaccini realizzati, prodotti e consegnati in modo identico ai vaccini mRNA Covid che la maggior parte di noi ha già ottenuto", ha affermato il dottor Gregory Poland, che guida il gruppo di ricerca sui vaccini presso la Mayo Clinic di Rochester, nel Minnesota.

Che efficacia hanno?

Questi sono i primi vaccini Covid-19 che saranno autorizzati per l'uso nelle persone dopo essere stati testati solo sui topi. Questo è più o meno lo stesso processo che segue ogni anno quando vengono aggiornati i vaccini antinfluenzali annuali. La FDA ha consentito alle aziende di presentare i dati dei test sugli animali al fine di accelerare questi scatti al pubblico. Sono in corso studi sulle persone, secondo quanto riportato da Pfizer.

Quali sono gli effetti collaterali

Una recente revisione degli eventi avversi dopo le vaccinazioni di richiamo dell'mRNA negli adulti negli Stati Uniti ha rilevato che gli effetti collaterali erano meno comuni dopo le dosi di richiamo rispetto alle seconde dosi del vaccino e la maggior parte erano lievi. Circa 1 adulto su 8 ha riportato mal di testa, febbre o dolore dopo un richiamo. Nei bambini e negli adolescenti, gli effetti collaterali comunemente riportati dopo i richiami sono stati dolore nel sito dell'iniezione, affaticamento, mal di testa e dolori muscolari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA