Il gelatiere agropolese Antonio Baratta conquista il Milano International Gelato Award

Martedì 26 Ottobre 2021
Il gelatiere agropolese Antonio Baratta conquista il Milano International Gelato Award

Nuova affermazione per Antonio Baratta, gelatiere e pasticciere agropolese, che lo scorso fine settimana è arrivato primo alla seconda edizione del Milan International Gelato Award. Il suo gelato “Golosità infernale” ha conquistato la giuria della competizione alla quale hanno partecipato nella fase finale tredici gelaterie provenienti da tutta Italia. La sfida di quest’anno era sul tema Dante Alighieri, nel 2021 ricorrono i 700 anni dalla morteAntonio Baratta ha rappresentato la gelateria Agripaestum di Capaccio.


«Difficilmente Dante nei suoi poemi parla di cibo ma nella Divina Commedia si lascia andare a qualche piacere culinario, come ad esempio il pane senza sale e l’albero di melo. Grazie a questi due prodotti ho creato il mio gusto, dove la mela è la parte dominante, creata sotto forma di sorbetto per poter accontentare un pò tutti, vegan e intolleranti al lattosio, insaporita da alloro e cannella messi in infusione e variegata da pane senza sale tostato (tipico pane toscano) e noci a granella. A completare la decorazione mele essiccate».

«Ho voluto utilizzare le foglie di alloro perché erano un simbolo distintivo di Dante, mentre la cannella era una delle tante spezie che venne introdotta in Italia in quel periodo» spiega Baratta. La gara si è tenuta in occasione della fiera Host a Milano, dedicata al mondo della ristorazione e dell’accoglienza. Il Milan International Gelato Award è l’unico concorso di gelato artigianale italiano tenutosi in fiera.

Ultimo aggiornamento: 20:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA