Natavota e Natavota Red: Birra Kbirr celebra San Gennaro con due etichette

Birra Kbirr celebra San Gennaro con due etichette ispirate al Santo Patrono: Natavota e Natavota Red
 
Il birrificio 100% napoletano Kbirr di Fabio Ditto porta in bottiglia il gusto della buona birra artigianale e lo spirito partenopeo più verace e scaramantico; ogni etichetta – oggi sei in commercio - è il risultato di ricerche e sperimentazioni che danno vita ad una birra moderna e ben equilibrata. 

Strettamente dedicate a San Gennaro, e già in commercio, sono la Natavota e la Natavota Red: la sagoma stilizzata su entrambe le etichette è infatti quella del Santo e il nome evoca l’espressione tipica napoletana natavota “un’altra volta” che si riferisce al miracolo che si attende e si ripete ogni anno. 
 
La Natavota bionda è una Lager fatta con metodo artigianale, non filtrata e non pastorizzata ed è la prima birra prodotta nel birrificio Kbirr. Colore chiaro opalescente, schiuma bianca e persistente è una birra molto beverina; si presenta rotonda al palato con finale leggermente luppolato. 

La Natavota Red è una Strong Ale prodotta con metodo artigianale, non filtrata e non pastorizzata dal colore ramato intenso e dal retrogusto armonioso e speziato. Al naso ha un avvolgente bouquet di toni speziati e fruttati; la bevuta è dominata dalla dolcezza del malto che la rende facilmente godibile.

A febbraio 2019 Kbirr ha anche affidato ai bambini de La Casa dei Cristallini la realizzazione di nove etichette per la Natavota lager: un’edizione limitata nata esclusivamente dalla fantasia dei bambini che hanno dato le loro libere interpretazioni di San Gennaro, tutte originalissime, in diverse forme e colori e utilizzando diversi mezzi espressivi.
Mercoledì 18 Settembre 2019, 19:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP