Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Aspettando il mio San Marzano», ecco l'evento sponsor dei pomodori locali

Mercoledì 20 Luglio 2022
«Aspettando il mio San Marzano», ecco l'evento sponsor dei pomodori locali

 Solania, azienda leader nella produzione del San Marzano, ha organizzato l’ormai tradizionale appuntamento de “Aspettando… il mio San Marzano" in occasione dell’inizio della campagna di raccolta del famoso pomodoro lungo campano. «Abbiamo voluto - afferma Giuseppe Napoletano Amministratore unico dell'azienda di Nocera Inferiore - far toccare con mano e far vedere con i propri occhi ai nostri clienti del mondo della ristorazione, pizzaioli e chef, che il San Marzano esiste. Nell’ultimo periodo ciò è stato messo in dubbio, ma non è cosi perché oltre all'Agro Sarnese - Nocerino, caratterizzato da appezzamenti di terreno coltivabili più piccoli, c'è un'area, quella dell’acerrano - nolano, in cui se ne producono decine e decine di ettari. Ciò è reso possibile grazie anche agli studi effettuati sui suoli da parte dell’istituto zooprofilattico del mezzogiorno garantendone la loro salubrità e di conseguenza quella dei prodotti, smentendo le dicerie». Protagonisti dell'evento sono stati chef e pizzaioli che hanno realizzato pizze e piatti semplici della tradizione a base di san Marzano a beneficio dei tanti loro colleghi e operatori del settore, invitati da Perrella distribuzione, presente anch’essa per la scelta del proprio campo di coltivazione. La partecipazione a questo evento da vita ad un percorso che si definirà nel mese di ottobre con l’evento "Il mio San Marzano” in cui avverrà la scelta del lotto di produzione e l’apposizione dell’etichetta personalizzata con il proprio logo, con la propria immagine o con qualsiasi altro segno distintivo. Il progetto risponde alle esigenze della comunità di pizzaioli e ristoratori che vogliono identificarsi in un prodotto e avere garanzia circa il controllo dell’intera filiera dalla semina alla coltivazione, dalla trasformazione alla distribuzione, quest’anno reso ancora più semplice grazie alla certificazione in blockchain realizzata da Authentico che completa il percorso di trasparenza e sicurezza.

A guidare i ristoratori nei campi alla scelta dell'appezzamento gli agricoltori aderenti alla cooperativa San Gabriele di Raffaele Nuzzo, il quale ha sostenuto e voluto fortemente l’organizzazione di questo importante evento nelle proprie terre. L'evento gastronomico è ruotato attorno a tre forni: il primo guidato da Francesco Martucci e Diego Vitagliano entrambi in qualità di brand ambassadors di Solania. Il secondo dell’Associazione Avpn ed il terzo gestito dall’accademia pizza Doc. Non potevano mancare gli appertizer del ristorante "Amor mio" a Brusciano, i due primi di pasta appannaggio degli executive chef Vincenzo Ferro e Marco Iavazzo e per i palati forti il classico cuzzetiello di pane con ragù e salsiccia di maiale razza casertana proposto dallo chef Antonio Giannattasio e per concludere al meglio la serata la scuola "Dolce e Salato"  ha deliziato gli ospiti una torta di augurio. L'appuntamento è adesso a ottobre con "Il mio San Marzano" al termine di una campagna di produzione che si presenta favorevole per la parte agricola, ma che comunque sconterà un rialzo sensibile dei prezzi di vendita a causa dell'aumento dei costi dell'energia e delle materie prime, in primis della banda stagnata, ma anche di vetro, plastica e cartone.

Video


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento