Cucinare cozze sul fondo del mare si può, nei Campi Flegrei

Lunedì 11 Ottobre 2021 di Antonio Cangiano
Cucinare cozze sul fondo del mare si può, nei Campi Flegrei.

“Cozze cotte allo zolfo”, sarebbe questa l'insolita pietanza nel menù di un improbabile ristorante, circa un gustosissimo quanto prelibato piatto di mitili, preparato sul fondo del mare, nei Campi Flegrei.

Cucinare e mangiare cozze sul fondo del mare, a quanto pare si può.

 

A regalarci il cimento gastronomico, in un video inedito, il sub naturalista Franco Salvatore Ruggiero: «L'idea goliardica nasce dalla nostra tradizione culinaria, dove le cozze sono quasi al primo posto tra le pietanze preferite dai napoletani... non solo mandolino e pizza ma mandolino, pizza e impepata di cozze!

Da qui la voglia di cucinarle in maniera differente, sfruttando una delle tante fonti termali presenti sul fondo del mare nei Campi Flegrei, in particolare quelle della “Secca delle fumose”, un’area caratterizzata da forte attività vulcanica dove troviamo fumarole, solfatare, geyser e dove le temperature possono raggiungere gli 80°C, distante poche centinaia di metri dalla linea di costa ed a pochi metri di profondità. 

Video

Tempo di cottura, una ventina di minuti, appena pronte, non ho resistito ad assaggiarle...buonissime!»

Ultimo aggiornamento: 20:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA