ShakeYour Future: arriva a Napoli il progetto di responsabilità sociale firmato Bacardi

ShakeYour Future: arriva a Napoli il progetto di responsabilità sociale firmato Bacardi
Giovedì 3 Novembre 2022, 11:31
6 Minuti di Lettura

Arriva alla sua terza edizione Shake Your Future, il progetto di responsabilità sociale dedicato ai più giovani ideato dal gruppo Bacardi, la più grande azienda familiare leader internazionale nella produzione di spirits. L’iniziativa, che ha l’obiettivo di offrire alle nuove generazioni l’opportunità di intraprendere una carriera nel mondo della mixology, quest’anno ritorna coinvolgendo ancora più studenti e città, a riprova di come per il gruppo l’impegno verso i temi sociali rappresenti una priorità.

In Italia, il programma ha riscosso fin da subito un grande successo: a partire dal lancio dell’iniziativa nel 2019, la percentuale di studenti assunti nel settore dell’hospitality italiano ha raggiunto più del 90%. Oggi, per la prima volta, il gruppo Bacardi sceglie di portare Shake Your Future anche a Napoli, coinvolgendo così, con Roma, Torino e Milano, quattro città italiane e cinquanta studenti in partnership con diverse associazioni no profit e professionisti a livello nazionale.

Shake Your Future, presentato ieri a Milano in Terrazza Martini, prenderà il via il 24 ottobre, grazie alla collaborazione con European Bartender School, con sedi a Roma e a Milano, Sweet & Sour di Torino e iBar Academy Italia di Napoli, ed è rivolto a cinquanta giovani aspiranti bartender. Il programma prevede un percorso formativo di dieci settimane per acquisire competenze e l'esperienza necessaria per intraprendere una nuova carriera lavorativa. Gli studenti verranno formati nell'arte del bartending e della mixology e avranno la possibilità di svolgere una preziosa esperienza in alcuni partner on trade del gruppo Bacardi. I partecipanti che completeranno il corso riceveranno un diploma riconosciuto a livello internazionale e potranno accedere a opportunità di lavoro nel settore, trasformando così le proprie vite e costruendo un futuro più luminoso.

«Siamo incredibilmente orgogliosi della percentuale di diplomati che grazie a Shake Your Future oggi lavorano in bar e ristoranti di città di rilievo come Milano, Roma e Torino. Il nostro impegno è quello di assicurare un percorso di crescita sia al programma che ai suoi studenti. L’aggiunta di Napoli come tappa ulteriore di un’esperienza formativa unica ne è la prova. Vogliamo accogliere sempre più iscritti e offrire sempre più persone l’opportunità di cambiare la propria vita» commenta Stephane Cluzet, country manager di Martini & Rossi-Bacardi group. «Portare avanti questo ambizioso progetto non sarebbe possibile senza il sostegno dei nostri partner del mondo dell’Ho.re.ca, che offrono un'esperienza di lavoro inestimabile ai nostri studenti. Siamo felici di restituire il nostro contributo introducendo nuovi barman di talento. È un’iniziativa a beneficio di tutti e, in quanto azienda a conduzione familiare, ci sta molto a cuore. Non vedo l'ora di vedere i successi dei nostri studenti del 2022, mentre si preparano a intraprendere questo viaggio entusiasmante nel mondo del bartending».

Il progetto da un lato offre ai giovani provenienti da contesti sociali difficili gli strumenti necessari per intraprendere una carriera gratificante; dall’altro consente a Bacardi di supportare ulteriormente i propri partner aiutandoli a trovare nuovi barman di talento. L’iniziativa si inserisce nell’attuale contesto socioeconomico che da un lato appare influenzato dagli effetti della crisi a livello globale, dall’altro vede un leggero incremento del tasso di occupazione con previsioni incoraggianti. In questo scenario, dove si registra un interesse crescente per il mondo della mixology, la figura del bartender si conferma una professione di tendenza ad alta richiesta, con prospettive di lavoro ottimistiche a fronte di una formazione completa.

«È la prima volta che partecipo a Shake Your Future e sono molto emozionato. Napoli è una realtà che sta vivendo un momento di grande espansione, specialmente nel settore della ristorazione, e ci sono tanti ragazzi che si stanno avvicinando a un mondo che, purtroppo, negli ultimi anni si è un po’ fermato – commenta Davide Arcucci, Bar Bisi – Sono felice che una realtà forte come il gruppo Bacardi si mobiliti per loro perché è importante ricevere una formazione completa per svolgere bene questo lavoro, a beneficio dei titolari dei locali e per trasmettere il valore della mixology ai propri clienti. Sono convinto che questa iniziativa possa dare uno shake importante al settore del bartending e in generale dell’hospitality».

«La nostra collaborazione con Shake Your Future è iniziata l’anno scorso, abbiamo avuto il piacere di ospitare un ragazzo che ci ha trasmesso tutto l’entusiasmo di partecipare a qualcosa di nuovo. È un’iniziativa che dà una concreta opportunità a chi non ha grandi possibilità di costruirsi da solo una carriera e che in nessun altro modo avrebbe potuto approcciarsi al mondo del bartending. È bellissimo poter professionalizzare a qualsiasi livello del tessuto sociale – racconta Giuliana Giancano, Pout Pourri Vintage Café a Torino – Il valore aggiunto di Shake Your Future è fare esperienza sul campo per formare il bartender in modo completo. Il mondo della mixology in Italia è un processo meraviglioso: dove c’è interesse si riesce a creare crescita. Se c’è interesse c’è crescita, se c’è crescita c’è interesse».

Video

Un'altra novità del programma Bacardi di quest'anno è l'entusiasmante collaborazione con Alexander Frezza, esperto bartender e co-founder de L’Antiquario di Napoli classificato al 46esimo posto della 14esima edizione del World Best Bars, che con il ruolo di tutor di Shake Your Future accompagnerà i ragazzi nella formazione con masterclass e lezioni dedicate. «Per me è un onore entrare a far parte di questo progetto. Negli anni ho capito quanto sia importante per me impegnarmi per la riqualificazione della “professione bartender” e degli operatori dell'ospitalità in genere. Una professione che può dare molto alla comunità e a chi decide di intraprenderla – racconta Alexander Frezza – Un lavoro che forma, fa crescere e rende persone migliori. Il valore sociale di noi professionisti dell’hospitality è enorme e andrebbe sfruttato di più, non aspettiamo altro, perché per noi poter finalmente restituire qualcosa alle nostre città che tanto ci hanno dato non è solo un obiettivo ma un’esigenza».

Dopo il lancio nel 2018, il programma si è espanso prima a livello europeo e poi a livello globale, con il coinvolgimento di Sud Africa e Asia. L’obiettivo del gruppo Bacardi è l’inserimento di 10.000 nuovi bartender nel mercato del lavoro su scala internazionale entro il 2030. Shake Your Future, rientra nel più ampio Good Spirited Esg program di Bacardi, la più grande azienda familiare leader internazionale nella produzione di spirits. Il programma è solo uno dei tanti modi in cui Bacardi sostiene cause di solidarietà a livello locale, partnership e programmi per favorire l’occupazione e le opportunità di lavoro nella società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA