Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gusto Italia 2022: tappa a Potenza con i prodotti made in Campania

Mercoledì 1 Giugno 2022
Gusto Italia 2022: tappa a Potenza con i prodotti made in Campania

L’ottava tappa di Gusto Italia 2022 raggiungerà Potenza da venerdì 3 a domenica 5 giugno. Artigiani e produttori sono pronti a colorare Piazza Prefettura, portando con sé il saper fare di un made in Italy di eccellenza e di tradizioni. Il mercatino aprirà ufficialmente alle 18 di venerdì, per poi restare sempre attivo dalle 10 a mezzanotte durante il week-end. Lì sarà possibile incontrare 5 regioni, grazie alla presenza di decine di produttori ed artigiani.

Gusto Italia in tour è una fiera di enogastronomia, artigianato e benessere che da anni si muove tra le più belle città meridionali e laziali. Aperta tutti i giorni e ad ingresso gratuito, dalle 10 alle 24, l’iniziativa consente ai cittadini e ai turisti di fare una spesa alternativa e consapevole. Si confermano partner dell’iniziativa il blogzine Rosmarinonews.it e Radio Castelluccio.

Il progetto, firmato dall’associazione Italia eventi, nasce con l’obiettivo di dare spazio alle piccole produzioni di nicchia, consentendo ai consumatori di evitare ogni tipo di intermediazione. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Unoe, unione nazionale organizzatori di eventi, con il patrocinio del comune di Potenza, grazie alla collaborazione del sindaco Mario Guarente e l’assessore al turismo Stefania D’Ottavio, dell’Unpli e della Pro Loco Basilicata ed al sostegno dell’assessore regionale allo sviluppo economico Alessandro Galella.

«A Potenza ci sentiamo a casa, i nostri valori sono condivisi e torniamo ogni volta con un rinnovato entusiasmo. È una terra ricca di eccellenze e produzioni di rilievo, che riconosce l’importanza di dar spazio ad artigiani e aziende familiari» ha sottolineato Giuseppe Lupo, vicepresidente Unoe e presidente di Italia eventi.

Sarà made in Campania il tipico waffelino di Regina Chocolate, preparato sia con cioccolato artigianale che in altri gusti. Presenti anche i salumi e formaggi irpini di alta qualità dell’Azienda Zuccardi, e i liquori, tra cui quello alla cannabis, di Tentazione di San Cipriano Picentino. Non mancheranno il pregiato miele di Apicoltura Mucciolo con miele bio e cosmetica di Capaccio, né i dolci tipici campani e le crepes de Il boss delle sfogliatelle che arriva direttamente da Ischia. Preziose le creme e gli oli essenziali alla lavanda di Miele Leonardo.

Dalla Basilicata arriveranno tante tipicità firmate dal parco verde di Grumento Nova, dalla provincia di Potenza. Dal peperone crusco alle conserve, passando da pasta artigianale, legumi, fagioli di Sarconi, salumi e formaggi lucani come il canestrato di Moliterno. Immancabile il vino medievale, ottimo per accompagnare i dolci. I formaggi e le mozzarelle tipiche lucane saranno firmati, invece, dalla Masseria Posticchia Sabelli di Lavello.

Video

Biscotti e taralli tradizionali di Casa del tarallo di Zuccardi arrivano dalla Puglia. Mentre, dalla Calabria, giungerà l’azienda Nero di Calabria di Taverna con prodotti tipici calabresi tra cui la nduja, mentre i prodotti alla liquirizia saranno firmati da Liquirizia Calabrese. Tante le dolcezze made in Sicilia, da non perdere i classici cannoli siciliani, le cassate e la pasta di mandorle.

Per gli appassionati di artigianato a colorare il mercatino ci saranno le calamite de Le Calamite col sorriso di Cava de’Tirreni e una linea di t-shirt, zaini e cappelli di produzione artigianale. Presenti anche i gioielli artigianali di Gioie di Damiano e i manufatti realizzati a mano in ceramica di Argilla Lab di Paterno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA