Un dolce per San Gennaro, sette pasticcieri in finale a Napoli

Un dolce per San Gennaro, sette pasticcieri in finale a Napoli
di Emanuela Sorrentino
Lunedì 30 Agosto 2021, 11:05 - Ultimo agg. 11:25
3 Minuti di Lettura

Creatività, ricerca e passione. Saranno sicuramente questi gli ingredienti che i sette pasticcieri del pastry contest San Gennà… Un dolce per San Gennaro adopereranno per le loro proposte. 

Ad essere selezionati per la fase finale del concorso ideato da Mulino Caputo sono quattro donne e tre uomini: Chiara Cianciaruso della pasticceria “Mon Sciù” di Napoli;​ Ilaria Inchingolo dell’“Open light caffè” di Andria;​ Valentina Silvestri, titolare del “Valentina Silvestri Home Food Services” di Falconara Marittima; Antonio Manfredonia, pasticcere presso il “Matinè Cafè”​ di Bologna;​ Luigi Avallone​ della pasticceria Avallone di Quarto; Ciro Cascone, primo pasticcere presso “Pane, Amore e Sapori” di Angri;​ Nancy Sannino​ di “Celestina” di Pollena Trocchia. E, a giudicarli, lunedì 6 settembre, al Roof Garden Angiò del Renaissance Naples Hotel Mediterraneo saranno Sal De Riso, presidente dell’Ampi (Accademia Maestri Pasticceri Italiani); Luigi Biasetto, Relais Dessert e Antimo Caputo, amministratore delegato di Mulino Caputo e ideatore dell’iniziativa.

Anche quest’anno il concorso può vantare del patrocinio morale dell’Ampi, Accademia Maestri Pasticceri Italiani, del supporto di Agrimontana, azienda italiana riconosciuta in Italia e nel mondo per la qualità dei suoi prodotti, tra questi i canditi e i marrons glaces, oltre che della presenza, in qualità di presentatore, del popolare showman Gianni Simioli, presenza ormai abituale nella finale del pastry contest. 

Video

L’evento, alla quarta edizione, è uno degli appuntamenti gastronomici fortemente voluti da Mulino Caputo che, nella gamma delle sue farine, ha referenze studiate e messe a punto espressamente per il più dolce dei settori dell’arte bianca.

La figura di San Gennaro è una delle più popolari: venerato a Napoli come a New York, a Londra come a Sydney, conta oltre 25 milioni di devoti sparsi in tutto il mondo.

Proprio in virtù dell’affetto e dell’attenzione costante di cui gode il Santo partenopeo, la Dieffe Comunicazione annuncia che, dall’anno prossimo, l’evento si amplierà: dal 1 al 30 settembre 2022, saranno attivi i tour,​ denominati “Sulle tracce di San Gennaro”,​ con lo scopo di proporre visite guidate presso musei, luoghi di culto e non solo, in itinerari nei quali le pasticcerie che proporranno specialità dedicate al Santo costituiranno un dolcissimo filo rosso.

«Il nostro Pastry contest - afferma Antimo Caputo - pensato per colmare un “gap gastronomico” che registrava da 1700 anni l’assenza di un dolce dedicato espressamente a San Gennaro, è diventato uno degli appuntamenti più popolari di settembre, nell’ambito dei festeggiamenti dedicati al Santo. I pasticcieri propongono creazioni sempre più particolari, studiano gli abbinamenti di ingredienti, danno importanza al packaging, alla storia del santo patrono di Napoli. Insomma un dolce che va oltre il dolce e che promuove anche il territorio e le sue peculiarità». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA