«Una Pizza per l'Estate by Mulino Caputo» sbarca online

Venerdì 22 Maggio 2020 di Emanuela Sorrentino
L’ottava edizione di “Una Pizza per l’Estate by Mulino Caputo” scopre il​ delivery. ​ Un antico costume del consumo della pizza con un’attenzione particolare al recupero della dimensione conviviale, che si trasferisce così dalle pizzeria alle case. ​ I 7 giovani pizzaioli, attori dell’evento fortemente voluto da Mulino Caputo, si esprimeranno attraverso il web e i social network ​mercoledì 27 maggio, a partire dalle ore 18.30, li potremo seguire​ collegandoci​ alla pagina facebook.com/MulinoCaputo/ o al profilo istragram.com/mulimocaputo/.​

Ecco chi sono i protagonisti dell’edizione 2020: Sara Palmieri, libera professionista gluten free; Ciro Oliva, della Pizzeria Concettina ai Tre Santi di Napoli; Vincenzo Capuano, delle omonime pizzerie di Napoli; Cristiano Piccirillo, rampollo de La Masardona; Carlo Sammarco, titolare​ delle Pizzerie 2.0 di Aversa e di Frattamaggiore; Salvatore Balzano di Palazzo Vialdo di Torre Del Greco ed​ Errico Porzio della omonima pizzeria al Vomero. Loro saranno​ in collegamento dalle proprie sedi e si esibiranno ai forni​ spiegando​ all’Ad del mulino, Antimo Caputo, e al giornalista Giampaolo Trombetti, autore e conduttore di programmi Tv​ di cucina,​ e questa volta presentatore di un evento web, le loro idee e le scelte di una Pizza per l’Estate.​ ​

Dalla sede del Mulino Caputo di San Giovanni a Teduccio, i due esperti,​ al cospetto delle sette pizze, ci racconteranno le loro impressioni sulle nuove creazioni, dialogheranno con i pizzaioli e interagiranno con il pubblico online. «Stiamo vivendo una nuova fase – afferma Antimo Caputo – in cui abbiamo la possibilità di reinterpretare alcune coordinate della ristorazione e della socialità: se il cibo nasce buono, arriva buono. Possiamo ripensare, dunque, il delivery come un’occasione per farci divertire, socializzare e mangiare cibo di qualità».​ © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche