Vico Equense, a Paola Dell'Amura il premio dell'Accademia italiana della cucina

Sabato 2 Ottobre 2021
Enogastronomia

VICO EQUENSE - L'Accademia italiana per la cucina ha assegnato, per la quinta edizione, il Premio «Silvana  Cariello Corbino» a Paola Dell'Amura della «Pizza a Metro di Vico Equense-Università della Pizza» per «la fantasia e l’inventiva artigianale, valori di una cultura antichissima e di grande tradizione della nostra terra quale quella della ristorazione, la capacità di diffonderli nel mondo e di continuare a tenere alto un brand a distanza di oltre 60 anni». L'iniziativa sostenuta dalle premesse di dare piena attuazione al contenuto e al significato del premio, promosso quest'anno dalla Delegazione della Penisola Sorrentina e Positano, per premiare una donna che rende lustro e rinnova i successi della propria storia familiare nata con il capostipite Luigi, continuata con i suoi figli ed oggi con i nipoti. La Famiglia Dell’Amura, di cui Paola è il vero cuore pulsante, manager di un’azienda presente da sempre nel cuore di Vico Equense, ha dimostrato di possedere le qualità intrinseche di eccellenza personale in più specialità previste dal disciplinare in quanto, pur dovendo dirigere una molteplicità di dipendenti ed una struttura da vera e propria industria della ristorazione, riesce a conservare quel rapporto diretto con i suoi clienti provenienti da tutto il pianeta, tale da aver reso famosa Vico Equense nel mondo con il marchio e l’intuizione della pizza a metro. «Queste sue capacità - si legge ancora nella motivazione - continuano a rendere attuale il successo del ristorante di famiglia ormai diventato un brand mondiale con il brevetto: "Gigino piazza a metro-Università della pizza"».

© RIPRODUZIONE RISERVATA