Bonus benzina 200 euro, a chi spetta? Le novità del decreto, dagli sconti per bus e treni alle multe

di Andrea Bassi
Domenica 15 Gennaio 2023, 02:25 - Ultimo aggiornamento: 17:07 | 1 Minuto di Lettura

Bonus benzina dipendenti

Slitta dalla scadenza di marzo prevista originariamente fino a fine anno la possibilità di i accedere a un bonus benzina da 200 euro per i lavoratori dipendenti. Introdotto a marzo 2022 per cercare di far fronte all’impennata dei prezzi delle materie prime, specialmente di quelle energetiche, a seguito dello scoppio della guerra in Ucraina, il bonus sarà erogabile, quindi, per tutto il 2023. I datori di lavoro potranno quindi elargire ai propri dipendenti bonus carburanti fino a 200 euro senza concorrere alla formazione del reddito dei lavoratori. E nello stesso decreto sulla trasparenza dei prezzi della benzina vengono precisati anche gli oneri della misura, pari a 13,3 milioni per quest’anno e a 1,2 milioni l’anno prossimo. 
Sia chiaro, però, non c’è nessun obbligo: le singole aziende valuteranno se concedere ai loro dipendenti il voucher per fare rifornimento. I lavoratori non dovranno dunque presentare alcuna domanda. 
Ma nel caso in cui rientrino tra i beneficiari indicati dall’azienda, riceveranno l’incentivo in maniera automatica. Non è previsto altro requisito o limite di reddito per accedervi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA