Chiara Valerio, chi è la scrittrice e amica di Michela Murgia. Il suo discorso ai funerali ha commosso

Sabato 12 Agosto 2023, 19:18 - Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 16:18 | 2 Minuti di Lettura

Il discorso

«È difficile parlare di lei al passato, così lo farò al futuro», attacca il discorso di Valerio. «Michela Murgia telefonerà ancora raccontando un fatto e chiedendomi accanitamente ‘che ne facciamo?’, io le risponderò: ‘Quello che facciamo sempre di tutto, Michè: niente'».

«Chiamerò Michela Murgia una volta tanto per darle ragione e dirle sì, il futuro è l’unico tempo che esiste - prosegue Chiara Valerio -, perché i desideri sono al futuro e lei mi dirà che sono una svenevole sciacquetta sentimentale, aggiungendo: ‘ma che t’abbiamo fatta studiare a fare?’. Mi dirà che questo posto è troppo piccolo: ‘Ci hanno sottovalutato e sabotato ancora una volta’».

«Parlando di se stessa a noi, e del noi, noi tutti come se stessa, come se la società sia un problema suo. Spoiler: avrà ragione Michela Murgia anche domani. La società è un problema di ciascuno di noi: in questo consiste il gesto politico di Michela Murgia».

«Per dire ‘tempo’, gli inglesi hanno tre parole: oltre a time hanno tense e weather. Allora siccome Michela Murgia se ne andrà via prima del tempo, perché non c’è tempo e siccome siamo stati tutti bambini e sappiamo che è difficile coniugare il verbo, ‘tense’, allora per Michela usiamo il tempo atmosferico. Diremo che domani ‘pioverà Michela Murgia’ o ‘splenderà Michela Murgia’ c’è tanto ‘weather’ per tutti noi. Vabbè, Miche’, tutti, tutte e tuttu: facciamo che stavolta l’ho detto»

© RIPRODUZIONE RISERVATA