Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Elezioni Comunali 2022, il voto nelle città: alle urne per 978 sindaci, tensione nelle coalizioni

Domenica 12 Giugno 2022, 00:07 - Ultimo aggiornamento: 12:23
Elezioni Comunali 2022
di Diodato Pirone
1 Minuto di Lettura

Oggi circa 9 milioni di italiani sono chiamati a votare per eleggere i sindaci di 978 Comuni. Il voto è amministrativo ma ha una rilevanza politica poiché vanno al voto ben 26 capoluoghi di provincia (fra i quali quattro regionali: Palermo, Genova, L’Aquila e Catanzaro). Cinque anni fa, in una fase molto diversa dall’attuale, con Matteo Renzi presidente del Consiglio e una intensa ondata migratoria dall’Africa, quasi ovunque si affermò il centro-destra. Che però per questa tornata in molti comuni non è riuscito a trovare un’intesa fra tutte le componenti e qui e là non mancano forti polemiche. Anche se sulla sponda del centro-sinistra non tutto fila liscio, a differenza di altre amministrative i Dem hanno trovato l’accordo con i 5Stelle quasi ovunque. E dunque questo voto è una sorta di piccola prova generale del “campo largo” immaginato dal segretario Pd Enrico Letta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA