Filippo Turetta, quando torna in Italia e cosa succede ora? L'ok all'estradizione, la procedura e i tempi

di Angela Pederiva, nostra inviata a Lipsia
Lunedì 20 Novembre 2023, 08:10 - Ultimo aggiornamento: 08:28 | 1 Minuto di Lettura

I ministri

Sul punto sono stati chiari i ministri sia degli Esteri che della Giustizia. «Grazie alla collaborazione tra le nostre forze dell'ordine e quelle tedesche è stato arrestato questo giovane e credo che entro 48 ore sarà in Italia per essere processato», ha dichiarato ieri Antonio Tajani. Ha confermato Carlo Nordio: «Diciamo che tutto dipende dalla magistratura di Venezia, ma generalmente i tempi sono molto rapidi. Penso che sarà questione di pochissimi giorni. Si tratta di un delitto commesso da un italiano in Italia, a danno di una cittadina, quindi non ci sono problemi di estradizioni o di rogatorie internazionali. Penso che, con la collaborazione della Germania, sarà questione di poco tempo». Il Tribunale regionale superiore di Naumburg ha comunque già valutato il mandato di arresto europeo. Del resto, ieri sera, l'avvocato di Turetta ha fatto sapere che il suo assistito ha dato l'ok al ritorno in Italia, consentendo di fatto una accelerazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA