Turetta, la strategia del pm Andrea Petroni: dal giudizio immediato al nuovo rito, le ipotesi

di Alessandro Rosi
Mercoledì 6 Dicembre 2023, 15:58 - Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 17:08 | 1 Minuto di Lettura

I casi precedenti

Petroni si è occupato nel 2020 di un caso spinoso di omicidio colposo, per l'orribile morte sul lavoro di Michele Favaro. Si trattava di un operaio di 53 anni, di Scorzè, deceduto poco dopo l'inizio del suo turno, come riportato dal Gazzettino. L'uomo era rimasto schiacciato con la testa all'interno di una pressa piegatrice nel capannone. Certo, non è l'unico caso né il più importante della sua carriera, ma uno di cui si trova traccia nelle cronache locali per l'eco che ha avuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA