Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scuola, si riparte a settembre: i calendari regione per regione e le regole anti-Covid

Sarà l'Alto Adige la prima regione a ripartire il prossimo 5 settembre

Mercoledì 17 Agosto 2022
Scuola, si riparte a settembre: i calendari regione per regione e le regole anti-Covid dell'Iss

Ancora poche settimane e si potrà inaugurare il nuovo anno scolastico 2022/2023. Le regioni italiane hanno pubblicato e diffuso i calendari. La data d'inizio delle lezioni varia ovviamente a seconda dei territori. Anche quest'anno i primi a tornare tra i banchi di scuola saranno gli alunni dell’Alto Adige, per loro il ritorno è stato previsto per il prossimo 5 settembre. 

Scuola, allarme ripresa: arrivano i fondi Pnrr ma manca il personale

Il calendario delle regioni

Detto dell'Alto Adige, le future riaperture degli istituti scolastici sono attese a partire dal prossimo 12 settembre. In tale data sarà il turno di Abruzzo, Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Piemonte, Veneto e Lombardia. Martedì 13 settembre sarà poi la volta delle Campania a cui dal 14 settembre faranno seguito Calabria, Liguria, Marche, Puglia, Sardegna, Umbria e Molise. Il 15 settembre invece il suono della campanella richiamerà nelle classi gli studenti di Lazio, Emilia Romagna e Toscana. Gli ultimi a ricominciare l'anno saranno Sicilia e Valle d’Aosta il 19 settembre.

Scuola, Patrizio Bianchi: «Gli insegnanti ci saranno. Gli aeratori? Non sono risolutivi»

Le regole anti-Covid per il nuovo anno

A differenza di quanto accaduto negli ultimi due anni, a partire da quest'anno, a scuola le mascherine saranno d'obbligo solo per i fragili. Le nuove regole per il rientro sono contenute nelle linee guida per la riapertura degli istituti scolastici stilate dall'Iss, in collaborazione con i ministeri della Salute e dell’Istruzione, oltre alla Conferenza delle Regioni. Come annunciato non ci sarà più l'obbligo di indossare le mascherine in classe. Le Ffp2 saranno previste solo per i fragili (personale e studenti) che rischiano la malattia grave. Il vademecum dell'Iss prevede anche igiene e sanificazioni continue, oltre a ricambi d’aria frequenti.

L'uso delle mascherine sarà esteso obbligatoriamente a tutti solo in caso di aumento del rischio di diffusione dei casi. Se il quadro epidemiologico nazionale dovesse diventare incerto torneranno in vigore le disposizioni classiche: distanziamento di almeno 1 metro laddove sia fisicamente possibile, aumento della sanificazione degli spazzi,  mascherine chirurgiche, o Ffp2, pasti delle mense a scaglioni, cioè a turni di persone.

Lavori in una scuola media, a Cassino trasloco per dieci classi

Scuola dell'infanzia

La mascherina Ffp2, negli asili sarà prevista per il personale fragile, cioè quello più a rischio di manifestare forme gravi della malattia. Per i bambini under 5 la mascherina non è prevista, così come stato fino a oggi, neppure in caso di crescita della curva dei contagi. Per il resto le regole non differiscono troppo rispetto alle scuole di primo e secondo grado.

Per i dipendenti sarà concesso di continuare a lavorare solo in caso di assenza totale di sintomi, come la febbre o attraverso un test diagnostico negativo. Anche nelle scuole per l'infanzia previste igienizazzione delle mani, sanificazione degli spazi, se presenti due o più casi, e ricambi d’aria frequenti.

Scuola, dalle mascherine al distanziamento: ecco le nuove regole per il rientro in classe a settembre

Ultimo aggiornamento: 19 Agosto, 11:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA