La creatività al potere: i ragazzi di Cimitile «ambasciatori» nel nome di Falcone e Borsellino

Sabato 25 Maggio 2019
Gli studenti dell’Ic Mercogliano-Guadagni di Cimitile sono da oggi ambasciatori di creatività. Ad insediare l’Ambasciata nell’Istituto è stato il presidente del Parlamento della legalità internazionale, Nicolò Mannino con la Dirigente Pasqualina Nappi, i docenti, ma soprattutto gli alunni, protagonisti del cammino culturale finalizzato alla cittadinanza attiva.

«Oggi sono felice di essere qui a Cimitile – afferma il presidente Mannino - dove insediamo un’Ambasciata importante perché la creatività è creazione, è atto d’amore e l’amore unisce il cielo alla terra e quindi oggi continuiamo ad essere vicini a Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Francesca Morvillo, a tanti che non hanno perso la vita invano».

Il Parlamento della legalità internazionale nato a Palermo dopo le stragi di Capaci e via D’Amelio, come più volte ha sottolineato il presidente Mannino, è un movimento culturale che diffonde gli ideali di legalità, libertà, nelle scuole, insediando le ambasciate. Queste ultime diventano messaggere di legalità e testimoniano il cammino della propria scuola su tutto il territorio nazionale.

«E’ un’opportunità di crescita importante, sottolinea la dirigente Pasqualina Nappi - siamo diventati tante piccole isole, ma l’essere umano ha bisogno dell’altro. Da soli non si può crescere. Il senso di comunità porta di conseguenza al senso di responsabilità. Continueremo per questo a costruire percorsi di cittadinanza attiva.
L’insediamento dell’Ambasciata si inserisce in una tre giorni organizzata dall’I.C. Mercogliano-Guadagni di Cimitile, come tappa conclusiva di un cammino intrapreso da tre anni con il Parlamento.
Prima la marcia nel centro cittadino: un fiume di colori che ha inondato il paese, per poi culminare in piazza in un flash mob in memoria di Giovanni Falcone e di tutte le vittime della mafia. Poi il Caffè letterario nel parco Velotti di Cimitile.
Il progetto dei Caffè letterari è stato promosso dalla coordinatrice del Parlamento della legalità internazionale per la Campania, Floriana Nappi con lo scopo di diffondere nei bar letture e linguaggi ispirati ai valori intramontabili di cittadinanza attiva. “La Campania ha risposto con entusiasmo al progetto – afferma la coordinatrice Nappi – e le piazze, i bar si sono popolati di ragazzi fortemente ispirati ai valori fondanti del vivere civile. Dobbiamo consegnare una società giusta e consapevole a questi territori e possiamo farlo solo se siamo testimoni credibili.Sono grata – conclude la coordinatrice Nappi- al presidente Mannino per aver creduto nel progetto che si sta diffondendo anche in altre Regioni».

In Campania sono nate già quattro ambasciate: quella della cultura all’Ic Giordano Bruno Fiore di Nola, della fratellanza presso l’Isis “De Medici” di Ottaviano, delle emozioni presso l’Ic Omodeo-Beethoven di Scisciano-San Vitaliano e l’ultima oggi, della Creatività a Cimitile. Seguiranno quella dell’amicizia a Verona e poi in Egitto, Messico e poi ancora in Campania presso il liceo Colombo di Marigliano.







  © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche