Mariglianella, sport e storia: alunni delle elementari e campioni insieme alla festa del Carducci

Giovedì 6 Giugno 2019
Un momento della manifestazione
Durante l'anno scolastico hanno studiato l'antica grecia e le origini dei giochi olimpici, poi hanno approfondito gli effetti dello sport sul corpo umano. L'altro giorno gli alunni delle quinte della scuola primaria dell'Istituto comprensivo Carducci di Mariglianella hanno festeggiato la conclusione del quinquennio scolastico con una manifestazione che ha avuto ospiti che hanno dato lustro all'Italia in diverse discipline sportive. I mini giochi olimpici si sono svolti al plesso De Amicis. Il percorso sportivo, durato tre anni, ha permesso loro di scoprire grandi valori morali. «Il rispetto delle regole, dei compagni, degli avversari, il senso di appartenenza ad una squadra e la capacità di collaborare per un intento comune, il superamento dei propri limiti  senza mai sentirsi soli, il sacrificio e la disciplina», spiega Aurora Caprio, una delle insegnanti che ha seguito il progetto. Il lavoro delle maestre è stato coadiuvato da una squadra di animatori esterni che ha reso ancor più sorprendente l'evento. I giovani atleti al termine dei giochi sono stati premiati con una medaglia da grandi campioni della Nazionale Italiana di pallanuoto maschile e del basket femminile sorde. Alla premiazione sono intervenuti, tra gli altri, l'assessore allo Sport  del Comune di Mariglianella Felice Porcaro e il dirigente scolastico Roberto Valentini, l'allenatrice Annalisa Angiolino, il campione di pallanuoto Fabio Violetti. «Volevo ringraziare per la splendida opportunità, vedere i bimbi divertirsi e piangere ai saluti finali con l'Inno in sottofondo è una bella dimostrazione del grande lavoro che avete svolto. Ancora grazie è veramente complimenti di cuore», ha sottolineato Sara Braida, allenatrice federale di basket.  © RIPRODUZIONE RISERVATA