Nontiscordardime, la poesia dei ragazzi contro la violenza sulle donne

Lunedì 27 Maggio 2019
«C’è un tenero bel fiore tra le mani d’un bambino, un germoglio colorato che mi porta ogni mattino». È l'incipit della poesia contro la violenza sulle donne scritta dai ragazzi della I B, indirizzo musicale, dell’Istituto comprensivo 53 Gigante - Neghelli di Napoli. Il testo, elaborato con l'insegnante di lettere Laura Cascio, è diventato un simbolo della riflessione sul tema promossa dall’Osservatorio sul fenomeno della violenza sulle donne, presieduto da Rosaria Bruno e istituito in Campania dal Consiglio regionale. 




Il lavoro è stato, peraltro, scelto nell'ambito del concorso "Paroledelgenere",  rivolto alle quinte classi delle scuole primarie, a tutte le classi della scuola secondaria di I grado e ai bienni delle scuole secondarie II grado: per ognuno di questi tre "segmenti" scolastici sono stati previsti otto premi, uno per ciascuna categorie (24 in totale). E il componimento collettivo "Nontiscordardime" ha conseguito il primo premio nella categoria "Poesia" per la scuola secondaria di I grado. Alla cerimonia di consegna del riconoscimento hanno partecipato l'insegnante insieme con ventidue alunni della I B, la dirigente scolastica Giuseppina Lanzaro e la professoressa Valeria Canucci.
 

  © RIPRODUZIONE RISERVATA