Università: le facoltà senza test d'ingresso, a numero chiuso o programmato. Ecco l'elenco

Non tutte le facoltà permettono l'accesso ai corsi senza prima prevedere un test obbligatoriio: vediamo quali

Università: le facoltà senza test d'ingresso, a numero chiuso o programmato. Ecco l'elenco completo
Università: le facoltà senza test d'ingresso, a numero chiuso o programmato. Ecco l'elenco completo
Mercoledì 26 Luglio 2023, 11:06 - Ultimo agg. 11:16
4 Minuti di Lettura

Gli esami di maturità sono finiti da poche settimane, ma per molti studenti è già tempo di tornare sui libri. Il test d'ingresso all'università li attende. Non tutte le facoltà, infatti, permettono l'accesso ai corsi senza prima prevedere un test obbligatorio, i cui risultati stabiliscono poi la graduatoria che determina ingressi e esclusioni. In genere, si tratta di facoltà dove le richieste di accesso sono sempre molto alte, quindi occorre limitarle attraverso il cosiddetto "numero chiuso". 

In questo senso, le facoltà universitarie in Italia si dividono in tre gruppi principali: 

  • Università con facoltà ad accesso programmato, con test d’ingresso obbligatorio per legge;
  • Università senza test d’ingresso, con facoltà a numero aperto;
  • Università con test d’ingresso disciplinato dai singoli atenei.

Università con facoltà ad accesso programmato: dove è obbligatorio il test d'ingresso

I corsi di laurea a numero programmato nazionale, disciplinati dalla Legge 264 del 2 agosto 1999 sono:

  • Medicina e Chirurgia;
  • Odontoiatria e Protesi dentaria;
  • Veterinaria;
  • Professioni sanitarie (Farmacia, Psicologia, Chimica, Biologia, Infermieristica, Ostetricia, Fisioterapia)
  • Architettura;
  • Scienze della formazione primaria.

Università senza test d’ingresso con facoltà a numero aperto

Le facoltà ad accesso libero si chiamano così perché non prevedono test d'ingresso obbligatorio a livello nazionale. 

  • Facoltà di Scienze Politiche;
  • Facoltà di Ingegneria;
  • Facoltà di Economia;
  • Facoltà di Giurisprudenza;
  • Facoltà di Scienze Politiche;
  • Facoltà di Lettere;
  • Facoltà di Scienze della Comunicazione;
  • Facoltà di Scienze dell’Educazione;
  • Facoltà di Scienze Turistiche;
  • Facoltà di Scienze Motorie;
  • Facoltà di Agraria;

In alcuni casi, nonostante il numero aperto, gli atenei predispongono un test iniziale che non preclude la possibilità di immatricolarsi, ma può comportare per gli studenti debiti formativi da recuperare durante il primo anno accademico o prima di sostenere gli esami curriculari. Alcune delle Facoltà in cui sono diffusi questo tipo di test sono Chimica, Fisica, Matematica, Scienze ambientali, Scienze geologiche, Scienze naturali e talvolta anche Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione.

Quindi, è bene sempreconsultare con attenzione la descrizione del corso che si intende seguire presente sul sito dell'università scelta. 

Università con test d’ingresso disciplinato dai singoli atenei

Alcuni corsi possono essere ad accesso libero in alcune università, ma ad accesso programmato in altre. Questo perché le singole università possono decidere come strutturare i corsi in modo autonomo. In questi casi, dunque, parliamo di corsi ad accesso programmato a livello locale. Per questo, è bene leggere sempre con la massima attenzione i siti istituzionali delle Università per avere informazioni dettagliate e aggiornate.

In linea generale, le facoltà il cui accesso può essere a numero programmato locale sono:

  • Farmacia e Ctf
  • Biotecnologie
  • Scienze (da Biologia a Scienze naturali, Geologia, Informatica)
  • Ingegneria
  • Psicologia
  • Scienze della comunicazione
  • Conservazione dei beni culturali
  • Scienze del turismo
  • Scienze motorie

Università telematiche

Oltre alle università tradizionali esistono anche le università telematiche: prevedono l’opportunità di potersi iscrivere senza test d’ingresso obbligatorio e solitamente hanno le iscrizioni aperte tutto l’anno. Non prevedono però la possibilità di seguire i corsi che rientrano nelle facoltà ad accesso programmato. Tuttavia, consentono agli studenti la possibilità di poter conciliare lo studio con  lavoro e impegni familiari. In questo caso, però, è importante assicurarsi che l’università telematica prescelta sia riconosciuta dal Miur, in modo che i titoli rilasciati abbiano lo stesso valore delle università tradizionali. Al momento sono 11 gli atenei telematici riconosciuti:

  • Università Telematica e-Campus;
  • Università degli Studi Guglielmo Marconi;
  • Università Telematica Internazionale Uninettuno;
  • Università degli Studi di Roma UnitelmaSapienza;
  • Università Telematica degli Studi IUL;
  • Università Telematica Giustino Fortunato;
  • Università Telematica San Raffaele Roma;
  • Università Telematica Leonardo da Vinci;
  • Università degli Studi Niccolò Cusano (UniCusano);
  • Università Telematica Pegaso;
  • Università Telematica Mercatorum.

© RIPRODUZIONE RISERVATA