«Papà rinuncio ai tuoi soldi», parla la figlia di Bobby Solo

Veronica, figlia di Bobby Solo
di Valeria Arnaldi

1
  • 1
«Quando sono stata in ospedale per un mese non è stato solo per un esaurimento ma anche per autolesionismo. Io mi tagliavo le gambe. Non ho voluto dirlo. Lo dico ora perché è informazione».

Veronica, la figlia di Bobby Solo, racconta con la voce spezzata a Domenica Live le sue sofferenze per il rapporto, inesistente, con il padre.

«Quando avevo tredici anni ero con mio papà, non stavo bene, e come tutte le ragazzine volevo la mamma. Mio padre a un certo punto ha preso tutte le mie cose e mi ha portato a Genova, mi ha detto: è l’ultima volta che ci vediamo. E poi non l’ho più visto. Era notte fonda, mi ha dovuto prendere una vicina».

Poi, il messaggio diretto al padre: «Ho vinto la causa, ho ottenuto il mantenimento, dovremmo andare in causa. Non voglio andare avanti con la causa civile, non voglio niente, voglio far parte della nostra famiglia. Ho fatto un lavoro su me stessa. Voglio vivere meglio. Abbi il coraggio anche tu e dimmi quello che pensi di me. Non voglio niente, solo che ci rivediamo, Non voglio soldi, voglio il tuo amore, voglio rivedere mio fratello, voglio passare una serata insieme e che sia una di tante altre. Nn voglio qualcosa che mi è mancato nel passato, voglio un nuovo inizio per noi due e per questa famiglia».
Domenica 4 Marzo 2018, 16:52 - Ultimo aggiornamento: 04-03-2018 22:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-03-05 09:28:49
L'amore non si elemosina, non si compra e non si vende. Lo dovrebbero tener chiaro quei figli assatanati di denaro e vendette....tanto un giorno saranno anche loro genitori !

QUICKMAP