Capri, Andrea Bocelli in visita a Villa Jovis

di Mariano Della Corte

Capri. Visita agli scavi di Tiberio a Villa Jovis per il grande Tenore Andrea Bocelli. L’artista toscano, icona della lirica italiana nel mondo, è tornato ad esibirsi al San Carlo di Napoli dopo ben 13 anni ed ha approfittato della pausa di ieri, dalla replica al teatro che si terrà questa sera,  per visitare Capri.  Accompagnato da alcuni amici capresi che con un carrellino elettrico lo hanno condotto fino all’interno degli scavi romani di Villa Jovis, Bocelli ha potuto fare una visita al sito multisensoriale grazie anche all’audioguida introdotta all’interno del sito dal direttore Amodio Marzocchella.
 
 

In un percorso tattile tra gli scavi romani e le alture del monte Tiberio, immerso nei profumi della flora selvatica, Bocelli si è regalato una giornata di pace insieme alla moglie Veronica Berti. Non è la prima volta che il grande tenore italiano visita Capri, l’anno scorso infatti si è intrattenuto più giorni con la famiglia sull’isola, visitando sia Villa San Michele ad Anacapri che Villa Lysis , esibendosi perfino in brevi assoli improvvisati al pianoforte. Bocelli ha ricevuto inoltre nel 2009, uno dei più prestigiosi premi assegnati dall’isola, il Premio Faraglioni, un grande riconoscimento artistico, che raffigura dei faraglioni scolpiti in argento, ideato e organizzato da ben 25 anni dalla Pro Loco Arte dei Fratelli Damino. Questa sera il tenore italiano tornerà ad esibirsi insieme all’orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli in “Tre secoli d’amore”, un affresco sonoro dell’amore, raccontato in epoche diverse e secondo le diverse sensibilità di alcuni tra i massimi compositori italiani e francesi.
Mercoledì 22 Maggio 2019, 13:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP