Claudia Letizia, la regina del burlesque sbarca su OnlyFans: «Mi pento di non averlo fatto prima»

Claudia Letizia, la regina del burlesque sbarca su OnlyFans: «Mi pento di non averlo fatto prima»
Claudia Letizia, la regina del burlesque sbarca su OnlyFans: «Mi pento di non averlo fatto prima»
di Ferdinando Gagliotti
Lunedì 5 Settembre 2022, 07:08 - Ultimo agg. 16:31
4 Minuti di Lettura

La pandemia da Covid-19 ha assestato un duro colpo al mondo dello spettacolo: cinema, televisone, teatro, radio, due anni e mezzo fa hanno spento i propri motori per poi ripartire soltanto a singhiozzi. Così, tante personalità di questo settore hanno dovuto rimboccarsi le maniche e reinventarsi. È quello che ha scelto di fare, ad esempio, Claudia Letizia: 43enne originaria di Pompei, attrice navigata tra teatro, cinema e tv, conduttrice radiofonica e showgirl.

Per tutti nota come la “regina del burlesque italiano”, nei giorni scorsi è tornata sotto i riflettori dopo la scelta di aprire un profilo su OnlyFans: «Negli ultimi tre anni - racconta lei a Il Mattino - ho partecipato al musical su Carosone di Andrea Sannino e ho recitato in due spettacoli. Troppo poco: ormai i proprietari dei locali preferiscono chiamare una ragazza qualunque e darle 50 euro per una serata di finto burlesque, perché tanto per loro le persone non ne capiscono nulla». Da qui, lo sbarco sulla piattaforma per trovare nuovi guadagni.

 

«Non sono una a cui piace piegarmi a certe condizioni e dopo vent’anni di carriera in questo mondo è normale che io abbia il mio cachet. Quindi mi sono chiesta: cosa posso fare invece di restare a casa a non fare nulla? Cosa chiede il mercato oggi? OnlyFans». E su alcuni forum c’era già chi, qualche tempo fa, si chiedeva se la showgirl sarebbe mai entrata in questo giro.

Ma di cosa si parla? OnlyFans è un sito web, creato a Londra nel 2016, nato per creare e condividere contenuti esclusivi. I creatori di questi contenuti possono guadagnare denaro dagli utenti - i fan, appunto - che si abbonano. Così diversi professionisti, dai registi agli chef stellati, hanno scelto OnlyFans per condividere in esclusiva i propri prodotti, mentre in alcuni paesi - Italia soprattutto - questa piattaforma è sfociata nel porno. «Questa estate - continua la showgirl - ho avuto modo di parlare con giovani che stanno ricavando enormi fortune da questo sito. Uno su tutti Denis Dosio, che condivide anche contenuti pornografici e può essere considerato il re di questa piattaforma. Quando ho sentito di quali cifre parlavano mi sono convinta a provare, ma ho scelto di evitare questo tipo di contenuti. Posto foto e video a tema burlesque, con i quali posso giocare con la mia sensualità e femminilità senza sfociare nel volgare».

L’attrice e conduttrice ci ha messo poco per fare il botto: «Ho aperto il mio profilo venerdì notte e oggi ho già un buon numero di abbonati, essendo già abbastanza conosciuta. É una scelta che ho preso solo dopo averne parlato con mio marito, con cui sono sposata da ventuno anni, e con mio figlio. Il prezzo base per abbonarsi al mio profilo è pari a 20 euro, poi ci sono i contenuti su richiesta. Ho un pubblico abbastanza educato: preferisco mettere paletti fin da subito e “deludere” chi mi chiede cose più spinte. Oggi mi mangio le mani: se avessi saputo prima di quali cifre - tra i 70 e gli 80 mila euro al mese - si parlava... È un qualcosa a cui mi sono in un certo senso piegata, ma è un peccato che non mi sia mossa prima. Mi è già successo diversi anni fa, quando ho partecipato al Grande Fratello: un amico giornalista mi disse di provare a percorrere la strada di Chiara Ferragni, ai tempi del lancio del suo blog. Non sapendone nulla, ho aspettato troppo anche in quel caso prima di tentare».

Oggi Claudia si gode i suoi primi nuovì introiti, in attesa che il mondo dello spettacolo possa realmente superare la crisi: «Non so se questa attività farà parte del mio futuro: in questi tre anni mi sono sentita umiliata dalle proposte che mi sono giunte da progetti teatrali, televisivi e radiofonici. I direttori artistici e i proprietari dei locali si sentono quasi offesi dalle mie “pretese”: dopo un ventennio di carriera non posso di certo lavorare gratis o per somme così esigue. Mio figlio ha vent’anni e studia recitazione, cosa dovrei dirgli? Di aprirsi un profilo OnlyFans? A questo punto è meglio che lo abbia io, così può continuare a studiare con tranquillità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA