Botte tra guardie e valletti vicino a Buckingham Palace: la rissa imbarazza la regina Elisabetta

Domenica 2 Agosto 2020 di Francesca Pierantozzi
Botte tra guardie e valletti vicino a Buckingham Palace: la rissa imbarazza la regina Elisabetta
Valletti contro Guardie della Regina: l'inedito quanto disdicevole match, con tanto di poco regali calci, pugni e nasi rotti, è andato in onda venerdì davanti a un pub e a un rivenditore di kebab, ad appena 800 metri dal luogo di lavoro dei contendenti, Buckingham Palace. Schierati su due fronti opposti, da una parte le Guardie Coldstream, i famosi Lilywhites col colbaccone di pelo d'orso e le giubbe rosse, che per una sera hanno del tutto abbandonato la proverbiale imperturbabilità, dall'altra i footmen, maggiordomi, valletti e cameriere addetti a servire i pasti e ad aprire le porte a sua maestà.

Harry e Meghan: «Quante vipere a corte». L'ostilità di Kate, il gelo della Regina Elisabetta e le accuse di razzismo
Meghan Markle e la Regina Elisabetta: la foto che rivela l'incomprensione tra loro

La notizia della rissa tra i suoi dipendenti (la Regina Elisabetta II è anche il Colonnello in Capo della Guardia) è arrivata alle orecchie della Sovrana che per ora si è limitata ad inviare gli auguri di pronta guarigione alle quattro vittime dello scontro tra dipendenti della corte (tra cui due giovani maggiordomi ricoverati con ferite alla lingua e alla testa, niente di grave) in attesa di eventuali provvedimenti disciplinari nei confronti di almeno tre Guardie coinvolte, che per ora stanno rispondendo alle domande della polizia.

LA LITE
I fatti, che il Palazzo avrebbe preferito per decoro che restassero taciuti, sono invece finiti in prima pagina sul Daily Mail e sono stati poi ripresi da tutti i media britannici. Secondo il principale testimone, un inserviente di un rivenditore di kebab e panini in Victoria Street, tutto è cominciato venerdì poco prima di mezzanotte, giorno e orario particolarmente a rischio per l'ordine pubblico sul marciapiede di fronte al Greenwood Sports Pub: «Durante il fine settimana le risse sono quasi inevitabili». Solo che finora i tafferugli dovuti a eccesso di birra non avevamo mai coinvolto il personale direttamente al servizio di Elisabetta Seconda.


E invece secondo una prima ricostruzione - venerdì sera tre guardie senza colbacco e portamento d'ordinanza, anzi, in apparenza parecchio alticce, avrebbero cominciato a infastidire delle ragazze, che si sono rivelate poi essere colleghe, cameriere e governanti al servizio di sua maestà. A quel punto si sarebbero avvicinati alcuni uomini del gruppo, anche loro tutti footmen a Buckingham Palace, e sarebbe scoppiata una rissa. Le guardie sono partite all'assalto dei valletti, «contravvenendo in modo grave al loro dovere» come ha scritto il Mail.

I PROTAGONISTI
Le forze in campo si sono rivelate subito impari, con le Guardie naturalmente meglio allenate a lanciare un'offensiva e i maggiordomi che hanno dovuto ripiegare (uno, colpito a un occhio, si sarebbe miracolosamente salvato da un autobus che lo stava travolgendo).

Altri quattro giovani maggiordomi hanno invece avuto bisogno del medico e due sono stati ricoverati: uno per una ferita alla lingua, un altro per alcuni colpi alla guancia e al naso, con conseguenti punti di sutura. «Nessuno è in pericolo di vita, le loro condizioni non sono gravi» ha fatto sapere un portavoce del ministero della Difesa. Una fonte che ha chiesto di restare anonima ha raccontato al Mail che le Guardie sarebbero arrivate al pub già ubriache. La fonte ha anche confermato che «la Regina è stata informata» e che ha inviato «gli auguri di pronta guarigione ai feriti». Tre Guardie, tutte appartenenti al corpo dei Coldstream, sono state subito identificate.

LA COOPERAZIONE
I tre stanno attivamente cooperando con la polizia. Secondo l'inserviente del Cappadocia kebab di Victoria Street, adiacente al pub dei misfatto, sarebbero state almeno quindici le persone coinvolte nella rissa, tra Guardie, Valletti e Cameriere. Un portavoce della Regina si è limitato, non senza imbarazzo, a liquidare la cosa come «una questione di ordine pubblico che riguarda la polizia e che non è appropriato per noi commentare». La polizia da parte sua ha cercato di allontanare il fatto di cronaca dal decoro di Buckingham Palace: «Due uomini di 20 e 21 anni sono stati ricoverati, Le loro ferite sono lievi. L'inchiesta è in corso e per ora non ci sono arresti».
  Ultimo aggiornamento: 16:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA