Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Totti e Ilary, Simona Ventura: «Lui sempre molto caro, lei meno»

Martedì 12 Luglio 2022 di Ilaria Ravarino
Totti e Ilary, Simona Ventura: «Lui sempre molto caro, lei meno»

Tra le prime a commentare la notizia, quando la crisi Totti-Blasi era solo presunta, Simona Ventura si dice «dispiaciuta» per la fine della storia. In un post, a febbraio, la conduttrice - in ottimi rapporti con Stefano Bettarini, l'ex marito - dava ai due un «consiglio non richiesto dato dall'esperienza», che Blasi rimandò al mittente («Non è certo mia amica»). «Francesco invece è stato molto carino con me, dopo quel post. Ilary non tanto, ma posso capirlo».

Comunicare la separazione è stata buona idea?
«La separazione porta sconquasso in qualsiasi famiglia, specialmente se ci sono figli. E il fatto di aver cercato una strada per non farli soffrire è lodevole. Comunicarlo è molto utile, perché blocca all'istante le terze, quarte e quinte chiavi di lettura. È un atto di responsabilità».

Perché quella coppia faceva sognare?
«Perché stavano insieme da tantissimo tempo, e poi lui è il re di Roma. Un calciatore che ha fatto scelte incredibili dal punto di vista lavorativo. Ha rifiutato proposte fortissime, pur rimanere nella sua città. Lui è una bandiera».

 

Giusto dispiacersi per la fine della storia?
«È normale, perché queste coppie rappresentano il sogno. Sono due che hanno sempre dato l'idea di essere molto solidi, nonostante gli scossoni, e di avere una famiglia unita. Non so perché sia finita e non voglio entrarci, ma erano bellissimi».

Si va avanti anche da soli?
«Certo che sì. Se due persone sono intelligenti vanno avanti e si vogliono bene lo stesso. Si può essere buoni genitori anche se non si è più in coppia. Consigli non ne darei mai, sapranno essere bravissimi. Tutti i segnali vanno in quella direzione: tuteleranno responsabilmente i loro figli».
 

Ultimo aggiornamento: 13 Luglio, 09:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA