«Trump e Melania hanno litigato». Grande festa per Mattarella, ma lei non c’è

Giovedì 17 Ottobre 2019 di Luca Marfé
WASHINGTON - Tutti gli occhi erano pronti a posarsi su di lei, ma Melania non c’è.

La scena è quella della Casa Bianca, l’occasione è il ricevimento offerto da Donald Trump per celebrare la visita di Sergio Mattarella.

La rappresentanza americana è di altissimo livello. Quella italiana non è da meno, con l’ambasciatore Armando Varricchio al vertice di una compagine, diplomatica e non, di assoluto prestigio.

Ma niente, nessuna traccia della First Lady.

Qualcuno imputa l’improvvisa assenza a una decisione presa all’ultimo momento e legata a doppio nodo al protocollo: Mattarella è in compagnia della figlia Laura (il presidente della Repubblica è vedovo, ndr) e così, pur di salvaguardare certi equilibri, la padrona di casa avrebbe deciso di fare un passo indietro.

Ma l’ipotesi più accreditata, che giustificherebbe peraltro il repentino cambio di un copione che sembrava già scritto, è che i due inquilini del civico 1600 di Pennsylvania Avenue abbiano, assai banalmente, litigato.

Non sarebbe di certo la prima volta: già in passato, infatti, di scintille tra l’ex modella e il tycoon se ne sono addirittura sprecate, persino in pubblico.

Indimenticabili alcune delle sue espressioni cupe o i suoi gesti di rifiuto di un tocco di mano, di un abbraccio, di un bacio.

Pur volendo sorvolare sui rumor, resta il vuoto di una serata che grazie a lei sarebbe stata più elegante, più affascinante e più bella.

E invece è meno.

Mentre Stati Uniti e Italia brindano a questa notte di amicizia, ma brindano senza Mel.

Ultimo aggiornamento: 14:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA