Brooks Brothers, la camicia dei vip dichiara bancarotta: fine di un simbolo

Giovedì 9 Luglio 2020 di Maria Latella
Brooks Brothers, la camicia dei vip dichiara bancarotta: fine di un simbolo
Brooks Brothers, il tempio della camicia newyorkese ha chiesto il Chapter 11 ed è in cerca di un nuovo acquirente. Dopo la pizza di Pizza Hut, J.C. Penney e J.Crew (il brand amato da Michelle Obama), lo Zeitgeist, lo spirito del tempo e il Covid 19 si portano via un altro simbolo molto made in Usa. La camicia degli anni ruggenti di Wall Street, un frammento dell’America anni 80, del capitalismo greedy che però, con quei due innocui bottoncini, era riuscito a farsi strada anche tra liberal europei, forse perché la amavano Kennedy e i democratici americani. 

A un certo punto non c’era maschio di sinistra italiana che non volesse esibire la Brooks Brothers d’ordinanza, la button down, inventata nel 1896 dall’iconica azienda americana ispirandosi alle divise dei giocatori di polo i quali, per evitare che le punte svolazzassero avevano fissato le estremità con due bottoni. Amici e fidanzate in partenza per New York ricevevano dettagliate richieste: «Portamene due», e la differenza tra l’intellettuale engagé e il manager stava nella scelta del colore: azzurrina per quelli di sinistra, bianca per i più conservatori. La indossavano Tony Blair e Walter Veltroni, ma anche Gianni Agnelli e già questa passione per il bottoncino, passione che accomunava capitalisti e politici di sinistra, doveva far capire come si fosse pronti per la nascita della Terza Via.

LEGGI ANCHE Così il Covid piega i grandi marchi 

Brooks Brothers ha una storia lunga, nasce americana nel 1818 da un’idea di Henry Sands Brooks, prosegue con i suoi quattro figli, o Brooks Brothers appunto, e finisce italiana perché il suo ultimo proprietario è Claudio Del Vecchio, erede del fondatore di Luxottica. Del Vecchio junior amava le camicie Brooks Brothers («è stata la prima cosa che ho comprato quando nel 1982 sono arrivato a New York») e nel 1985 l’azienda nata a Madison Avenue passa definitivamente a Claudio Del Vecchio. Sono stati, gli anni 80, l’epoca di massimo splendore per quella camicia. In Italia l’aveva appunto resa popolare Gianni Agnelli, che la portava con la cravatta e le alette sbottonate. Erano tempi in cui i maschi della borghesia italiana imitavano lo stile dell’Avvocato e dopo l’orologio sul polsino fu il turno della botton down. La leggenda narra che Abramo Lincoln indossasse un cappotto dei fratelli la sera in cui venne assassinato e certo vestiva Brooks Brothers il presidente Kennedy. Un marchio associato, insomma, ai maschi Alfa più progressisti e forse anche per questo marchio immediatamente amato dalla nuova generazione di politici e intellettuali europei cresciuta col mito dell’America. 

LEGGI ANCHE Coronavirus, ecco i big falliti 

E con la passione per la camicia con i bottoncini. Sarà certo colpa dello spirito del tempo, ma adesso e per un po’ calerà il sipario. Dopo gli anni 80 di massimo fulgore e i decenni successivi nei quali anche le americane in cerca di un look da ufficio trovarono in Brooks Brothers una risposta, sono arrivati il 2016, Donald Trump che non risulta particolarmente attratto dalle button down. È arrivata soprattutto una nuova idea di come ci si veste per andare a lavorare. Lo stile di Silicon Valley è anni luce lontano da quello delle bretelle dei lupi di Wall Street. Sandali e t-shirt. Quanto poteva resistere Brooks Brothers all’offensiva sferrata dallo spirito del tempo?

Aveva salvato il suo negozio vicino alle Torri Gemelle nei giorni tremendi dell’11 settembre 2001. Ma dopo tre mesi nei quali la gente ha lavorato da casa, ciabatte e pantaloncini, come poteva resistere la povera button down? Ora dicono che una società di private equity potrebbe rilevare la società secondo le procedure della legge fallimentare. E siccome i miti, come gli amori della canzone di Venditti, fanno dei giri immensi e poi ritornano, è quasi certo che tra qualche anno la rivedremo spuntare da qualche parte. Magari in California attorno al collo della figlia di Jeff Besos che, per distinguersi dal padre in maglietta, guiderà il suo impero con una Brooks Brothers slacciata, un po’ cosi. Ultimo aggiornamento: 08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA