Chiara Ferragni lancia una linea di ciabatte, polemica per il prezzo: «Tutti questi soldi per un po' di plastica»

Lunedì 25 Maggio 2020 di Silvia Natella
Chiara Ferragni, polemica per il prezzo delle sue ciabatte: «Tutti questi soldi per un po' di plastica»

Chiara Ferragni lancia una linea di ciabatte da 175 euro, la rivolta social: «Tutti questi soldi per della plastica?». Altro che movida, in un periodo in cui è possibile alternare momenti a casa e in spiaggia l'imprenditrice digitale più famosa d'Italia lancia una linea di ciabatte e continua a far parlare di sé. I prezzi oscillano dai 50 ai 175 euro, data la griffe, e c'è già qualcuno che grida allo scandalo. «Così tanti soldi per della plastica?», scrivono sui social. 

E ancora: «50 euro un paio di infradito di plastica? Bisogna essere scemi per comprarle». C'è anche chi non usa mezzi termini: «Che scandalo le infradito di Chiara Ferragni! 50€ per un paio di ciabatte!!!!1! Sono indignato. Nessun altro brand ha mai fatto pagare cifre esorbitanti per della plastica!!!!!!!1! L’ho già detto che sono indignato? Sn indignato!»
 


L'influencer è stata travolta da un'ondata di critiche e presa di mira per il prezzo elevato dei prodotti, ma non è la prima volta che le sue campagne vengono criticate. Non è neanche così insolito che brand di lusso propongano collezioni di ciabatte costose. Questa è la linea difensiva di chi prende le sue parti. «Avete scoperto la neve sapendo che la marca di Chiara Ferragni è costosa? Non lamentatevi, perché è sempre stato così. Ma dove vivete?», scrive un utente.

Da qui il dibattito sul fatto che Chiara Ferragni non possa competere con Gucci, Chanel, Dior o Fendi e che le sue collezioni non possano appartenere all'Alta Moda. «Il lusso è Chanel, Hermes, Dior, Balmain e tutte le altre grandi marche. Quello di Chiara Ferragni è semplicemente il brand di una influencer famosa», scrive un utente. Chiara però è abituata alle critiche e va dritta per la sua strada. La clientela di certo non le manca. 

 

Ultimo aggiornamento: 12:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA