Cruciani presenta al Pitti la nuova
collezione fall/winter 2018-2019

di Cristina Cennamo

L’arrivo del nuovo direttore creativo Pierluigi Fucci ha portato importanti novità nelle proposte della maison Cruciani per la stagione fall/winter 2018-2019 che viene presentata in occasione di Pitti Uomo 2018.
 
 

È una collezione innovativa, caratterizzata da due punti di forza: versatilità dei capi e corrispondenza stilistica tra uomo e donna, dove il confine dei due generi diviene sfumato, per ottenere un look coordinabile adatto ad ogni occasione.

I volumi over e morbidi della maglieria sia per l’uomo che per la donna sono contrapposti a capi che nel primo caso hanno un fit talvolta più aderente per esaltare il corpo maschile.

La palette di colori di questa collezione è caratterizzata da tonalità come il lime, l’acqua, il blu copiativo, il corallo ed il ghiaccio, che vengono esaltate dall’accostamento di tinte scure come il nero e il dark blue.

Appare evidente la grande passione per l’arte moderna di Pierluigi Fucci: l’ispirazione alle opere dell’artista olandese Jan Van Der Ploeg trova espressione in scacchiere multicolor e moduli geometrici che sono realizzati con sofisticate tecniche ad intarsio, micro e macro, in filati di mix di lana, cashmere e seta.

I capi femminili, inoltre, vengono arricchiti dagli inconfondibili elementi “a goccia” dell’artista: ricamati a filo ed impreziositi da frange nere in viscosa ispirati agli scialli delle donne andaluse.

Cruciani propone in questa collezione AI 18/19 un total look contemporaneo che accosta ai preziosi capi di maglieria pantaloni in stile garçonne in mohair o flanella super 120s, pantaloni jogging in jersey di lana elastan, cappotti e giacche over in cotone idrorepellente con inserti in castoro e nappa opaca, per un look informale ma estremamente ricercato. Per la donna abiti asimmetrici e sensuali in crêpe di viscosa pesante, gonne e tuniche in macramè doppiato in organza di pura seta. Gonne a ruota e trench di lana principe di Galles completano la collezione donando un tocco vagamente anni ’60.

Uno stile sofisticato, che non passa inosservato, che offre a chi lo indossa il comfort e la delicatezza dei filati pregiati che da sempre contraddistinguono il brand e l’orgoglio del made in Italy con un carattere internazionale.
Mercoledì 10 Gennaio 2018, 23:16 - Ultimo aggiornamento: 10-01-2018 23:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP