Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Le Coq Sportif, capsule collection per celebrare i quarant’anni dalla vittoria del Mundial 1982

Giovedì 16 Giugno 2022
Le Coq Sportif, capsule collection per celebrare i quarant’anni dalla vittoria del Mundial 1982

Numerosi sono i momenti in cui Le Coq Sportif ha accompagnato atleti e squadre che sono poi diventati icone per tutte le generazioni. Tutti, dal più grande al più piccolo, sanno cosa è accaduto quella notte del luglio 1982, quando i 22 ragazzi italiani sono saliti sul tetto del mondo, al termine di un percorso entusiasmante. È stata l’opera d’arte calcistica che ha segnato la storia sportiva del nostro Paese e l’azzurro vivo delle maglie Le Coq Sportif, indossate nella celebre notte di Madrid, risplende nella memoria di chi ha vissuto quei momenti e negli occhi dei più giovani.

A quarant’anni di distanza, lo storico brand di abbigliamento sportivo, celebra le leggende del 1982 e le immortali giocate di quell’indimenticabile estate. Per rendere omaggio a quegli istanti, unici come pezzi da collezione da esporre in un museo, è nata una capsule collection dedicata, realizzata in collaborazione con l’A.S. Velasca (“il club più artistico del mondo” e partner di Le Coq Sportif dal 2017) e con numerosi artisti del panorama internazionale, creando così un ponte tra il passato e il presente del marchio. Gli originali outfit del 1982 sono stati rivisitati in chiave artistica e contemporanea, sia per l’abbigliamento che per la calzatura, e sono ricchi di dettagli che li rendono eleganti ed esclusivi.

La collezione è stata lanciata nel corso di una serata/evento che ha avuto come protagonista uno dei ragazzi dell’82: Marco Tardelli. La t-shirt azzurra e la t-shirt bianca riprendono i tradizionali colori delle maglie da gara e, speculare al logo del partner tecnico, risalta lo storico scudetto tricolore con la bianca torre Velasca a sorreggere l’anno della vittoria. Il crest è stato disegnato dal giovane designer Thomas Signollet.

Un 82/22, realizzato dall’artista Patrizia Novello, con effetto rilievo in tonalità verde-bianco-rossa si colloca al centro e sulla schiena della maglia home; in tonalità blu e grigia (come il colore della maglia indossata dal portiere) sulla maglia away: una celebrazione dell’anniversario che riprende il numeratore delle sostituzioni dell’A.S. Velasca (prima opera d’arte della squadra meneghina, ideata dalla stessa artista).

Questo elegante richiamo si ritrova anche sulla felpa full zip azzurra, impreziosita da un motivo tricolore sulla manica sinistra. La punta di questa capsule è rappresentata da una felpa full-zip bianca reversibile, omaggio al completo con cui Marco Tardelli e compagni cantavano l’inno prima dell’inizio delle partite. Un lato è un vivo e fedele ricordo della felpa del 1982 impreziosita dalle righe blu sul colletto, sulle basi delle maniche e della vita. L’altro lato è un racconto delle storiche tappe che hanno scandito il viaggio verso la vittoria finale contro la Germania.

I disegni dell’artista Emmanuel Mousset (realizzati con inchiostro di China) ripercorrono infatti le più note gesta delle leggende dell’82, rivisitate con uno stile unico: dall’esultanza di Marco Tardelli dopo il famoso gol del 2-0 in finale, alle stringenti marcature su Maradona. La capsule presenta inoltre un modello di calzatura, studiato da Wolfgang Natlacen (artista e presidente dell’A.S. Velasca) che ha nell’azzurro e nel bianco italiano i suoi colori dominanti.

Come per il resto della collezione, anche la scarpa fa dell’arte il suo leitmotiv: l’82 e 22 sono presenti rispettivamente sul tallone destro e sinistro, mentre nella parte interna e sulla soletta è presente una penisola italiana incastonata in un triangolo, ricordo dello storico logo del brand nel 1982.

La linguetta è arricchita dalla Torre Velasca, a suggello della collaborazione che ha dato vita a questi pezzi unici. Per concludere, sarà realizzata una maglia gara, disegnata dall’artista Nada Pivetta. La maglia rappresenta un omaggio alla mitologia e una celebrazione dei tifosi.

Ultimo aggiornamento: 16:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA