Aka7even si racconta a Verissimo, l'encefalite e il coma a 7 anni: «I medici volevano staccare la spina». Poi il risveglio

Domenica 5 Dicembre 2021
Aka7even, l'encefalite e il coma a 7 anni: «I medici volevano staccare la spina». Poi il risveglio

Aka7even sarà uno dei big che salirà sul palco dell'Ariston per questo Sanremo 2022. La svolta nella vita è arrivata quando il cantante ha conosciuto Maria De Filippi, da lì solo successi, l'ultimo la vittoria degli Ema nella categoria Best Italian Act. Ma da piccolo la vita di Aka è stata segnata da una tragica malattia che lo ha colpito: un'encefalite. Ieri il cantante, uscito dal talent Amici, si è raccontato nel salotto di Silvia Toffanin. Ha raccontato la sua storia a Verissimo Aka7even. Una vita segnata da un momento difficlissimo. A sette anni l'artista è finito in coma a causa di una crisi epilettica causata da un virus che aveva attaccato il suo cervelletto.  «È durato sette giorni, da qui il titolo del mio libro che si rifà alle “7 vite dei gatti». I medici lo avevano dato per spacciato. 

Aka 7even: «Le challenge sul web? Pericolose. Un ragazzo che conoscevo si suicidò l'anno scorso»

Verissimo, Aka7even la sua storia

«Il risveglio sarebbe stato impossibile, tanto che i dottori chiesero già ai miei genitori l’approvazione per staccare la spina. Dissero a mia madre che c’era comunque un periodo di tempo oltre il quale sarebbe stato impossibile il risveglio e comunque, se mi fossi svegliato, avrei avuto degli handicap»

Sanremo 2022, il toto-nomi impazza e Amadeus cambia il regolamento: pronto a svelare subito gli artisti in gara

Il risveglio

Ma nulla è impossibile e il miracolo c'è stato. Il cantante si è svegliato e ha raccontato alla Toffanin di un episodio molto particolare «Prima di svegliarmi ho visto i miei nonni vestiti come prima di morire, e io non li avevo mai visti. Mia madre ne fu sconvolta». Ma quando si è svegliato dal coma Luca Marzano, questo il vero nome dell'artista, aveva solo una richiesta: «volevo studiare pianoforte»

 

 

Ultimo aggiornamento: 13:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche