Alec Baldwin si commuove alla prima intervista dopo la tragedia sul set di Rust: «Non ho premuto il grilletto»

Giovedì 2 Dicembre 2021
Alec Baldwin si commuove alla prima intervista dopo la tragedia sul set di Rust: «Non ho premuto il grilletto»

Alec Baldwin torna a parlare. Si commuove, quando si parla della vittima Halyna Hutchins, ma soprattutto racconta i tragici momenti sul set di Rust: «Ma il grilletto non è stato premuto. Io non ho tirato il grilletto», ha detto in un'intervista che Abc News trasmetterà stasera, dopo la morte della direttrice della fotografia sul set del film "Rust" ad ottobre. Halyna Hutchins è morta dopo essere stata colpita da un proiettile partito dalla pistola di scena che Baldwin stava usando sul set. «Il grilletto non è stato premuto», dice l'attore nell'intervista con George Stephanopoulos.

Alec Baldwin «giocava alla roulette russa»: morte sul set di Rust, la sceneggiatrice accusa l'attore

 

 

 

Baldwin: non avrei mai puntato una pistola

Il giornalista ha chiesto perché l'attore abbia puntato l'arma e tirato il grilletto sebbene la sceneggiatura non prevedesse il gesto. «Non punterei mai un'arma contro qualcuno e non tirerei il grilletto, mai», la risposta di Baldwin. «Qualcuno ha messo una pallottola "viva" nell'arma, un proiettile che non doveva nemmeno essere nell'area», dice Baldwin utilizzando l'aggettivo che definisce un proiettile in grado di provocare danni reali. La star si commuove quando il discorso si sposta sulla vittima, Halyna Hutchins: «Era adorata da tutti quelli che lavoravano con lei, era amata da tutti e ammirata. Tutto questo non mi sembra reale». È la cosa peggiore che le sia mai capitata? «Sì, continuo a pensarci. Cosa avrei potuto fare?».

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA