AstraZeneca, da Roma a Palermo: il volontario di 64 anni che vola in Sicilia per il vaccino

Domenica 18 Aprile 2021
AstraZeneca, da Roma a Palermo: il volontario di 64 anni che vola in Sicilia per il vaccino

Volontario per AstraZeneca, in Sicilia. Giuseppe Rocchia, 64 anni, è volato da Roma a Palermo per vaccinarsi contro il Covid. Rocchia, imprenditore, saputo dell' Open-weekend, l'iniziativa del governo regionale Musumeci che fino a questa sera consente agli over 60 di sottoporsi alla vaccinazione con Astrazeneca, anche senza prenotazione, ha preso il primo volo per Palermo, diretto poi all'hub vaccinale allestito all'ex fiera del Mediterraneo. Come si giustifica lo spostamento? Tecnicamente, per potersi spostare dal Lazio alla Sicilia, Rocchia sarebbe rientrato nella sua residenza. 

Vaccini, volontari under 60 per AstraZeneca: l'Aifa dice sì

Rocchia, che in aeroporto è stato sottoposto, come tutti gli altri passeggeri che arrivano in Sicilia, al tampone rapido per accertare la negatività al virus, avuto il referto in pochi minuti si è poi presentato al padiglione dell'hub dove, così come negli altri 65 centri dell'Isola, fino a stasera è in corso l'open weekend.

«Sono convinto che vaccinarsi sia avere la possibilità di riprendere una vita normale e spero che tutti comprendano quanto questo sia importante. Non avendo certezza di quanto tempo sarebbe ancora trascorso perché potessi vaccinarmi a Roma, ho saputo di questa iniziativa e sfruttato la giornata festiva per venire qui - racconta -. Ho trovato un'ottima organizzazione e una splendida accoglienza» . L'uomo in giornata ripartirà per Roma.

La campagna speciale di vaccinazione in corso nei 66 Hub e Centri vaccinali dell'Isola,ha registrato già venerdì e poi ieri percentuali di somministrazione del vaccino Astrazeneca quattro volte superiori rispetto ai giorni precedenti e oggi prosegue con un afflusso ancora maggiore, secondo la Regione Sicilia. 

 

Ultimo aggiornamento: 8 Maggio, 16:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA