Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Tatuaggi e operazioni, si trasforma in "Black Alien", poi la beffa: «Non trovo lavoro, le persone mi giudicano»

Giovedì 21 Luglio 2022
Tatuaggi e operazioni, si trasforma in "Black Alien", poi la beffa: «Non trovo lavoro, le persone mi giudicano»

Un uomo che ha intrapreso un progetto di modifica del corpo per diventare un "alieno nero" ha parlato del lato oscuro della sua estrema trasformazione: la difficoltà nel trovare lavoro. Anthony Loffredo, questo il nome del "black alien" che ha raccontato il suo processo di modifica su Instagram, è facilmente riconoscibile tra la folla: il suo corpo è interamente ricoperto di tatuaggi scuri e sfoggia diversi impianti, tra cui sulla testa e sulle braccia, oltre ad avere i bulbi oculari iniettati di inchiostro e la lingua biforcuta. 

La difficoltà a trovare lavoro 

Di orgine francese, Loffredo ha iniziato a creare il suo look da rettile all'età di 27 anni e nell'arco di sette anni è riuscito a raccogliere 1,2 milioni di follower sui social. Ora, nonostante abbia contemplato ancora più interventi chirurgici e modifiche del corpo, Black Alien ha messo in guardia gli altri dal seguire le sue orme. «Questo tipo di cambiamento non è solo un tatuaggio, è qualcosa di più grande», ha sottolineato, parlando al podcast Club 113. «Non riesco a trovare un lavoro, ci sono molte cose negative. Potrebbe essere positivo perché ti fa sentire meglio, ma devi sapere che c'è anche un lato oscuro». In un'altra parte dell'episodio del podcast, il francese ha raccontato di come le persone attraversino persino la strada per evitarlo, ammettendo che molti non capiscono il suo progetto. Ha detto: «È una lotta tutti i giorni, perché ogni giorno trovi nuove persone che non capiscono, che vogliono giudicare. È la vita, non tutti capiscono tutto. Come me, non capisco molte cose di molte persone. Non puoi giudicare qualcuno, nessuno sa cosa c'è nella testa di qualcuno, perché lo stanno facendo, devi parlare con questa persona».

La trasformazione e la normalità

Per ottenere la sua immagine extraterrestre, Anthony si è fatto amputare due dita sulla mano sinistra, così come le orecchie, e ha oltre 40 impianti nella sua testa. Ma, nonostante il suo aspetto radicale, l'appassionato d'arte ha sottolineato che vuole essere trattato come tutti gli altri. Ha sottolineato: «Sono un ragazzo normale, lavoro, ho una famiglia... Mi piace essere guardato come un ragazzo normale con un lavoro, una famiglia, un'amica, una ragazza, tutto questo. Questo è ciò che mi rende normale».

 

Ultimo aggiornamento: 13:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento