CORONAVIRUS

Blitz nel ristorante per #ioapro, tra i multati un deputato della Lega. «A cena fuori per 4 sere di fila»

Lunedì 18 Gennaio 2021
Blitz nel ristorante per #ioapro, tra i multati un deputato della Lega. «A cena fuori per 4 sere di fila»

Ha fatto molto discutere nei giorni scorsi #ioapro, la campagna di protesta contro le chiusure anti Covid imposte dal dpcm per frenare i contagi da coronavirus. E tra le persone multate a Reggio Emilia per aver cenato proprio in uno dei locali che hanno aderito alla protesta, ci sono anche un parlamentare della Lega e la sua fidanzata, esponente di Fratelli d'Italia. SI tratta di Gianluca Vinci, deputato leghista, e della compagna Giorgia Manghi.

A riportarlo è la stampa locale che racconta come i due siano stati sorpresi sabato sera a cena in un ristorante di Calerno, frazione reggiana sulla via Emilia, dove sono intervenuti i carabinieri multando 11 persone tra clienti e gestori. Il deputato del Carroccio poco prima aveva pubblicato un selfie su Facebook: «Terza cena fuori, solidarietà agli imprenditori». Seguito poi da un altro post della compagna, con una foto che la ritrae mentre sorseggia da bicchiere e sullo sfondo i militari impegnati a redigere i verbali. «Un Matusalem 12 anni alla salute delle forze dell'ordine costrette da questo Governo illegittimo a multare gli onesti cittadini», ha scritto Manghi. 

I due post di Vinci e Manghi hanno scatenato le polemiche di esponenti politici locali, soprattutto Pd, che hanno condannato l'atto di disobbedienza civile. E noncuranti della multa e delle critiche, la coppia di "disobbedienti" ieri sera è tornata ancora a cena, stavolta a Maranello, nel Modenese. «Quarta cena a sostegno degli imprenditori, mentre molti sinistri e grillini se ne stanno comodi sul divano, io sto con chi deve pagare le bollette», ha scritto ancora sui social Gianluca Vinci. 

 

Ultimo aggiornamento: 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA