Bocelli, dopo il cane adottato in Ucraina salva dalla strada una trovatella in Egitto: era stata buttata in un fosso

Bocelli ed il grande amore per gli animali: adottati un cane ferito dalle bombe in Ucraina ed una cagnolina trovata per strada in Egitto
Bocelli ed il grande amore per gli animali: adottati un cane ferito dalle bombe in Ucraina ed una cagnolina trovata per strada in Egitto
di Redazione web
Martedì 1 Novembre 2022, 14:01
3 Minuti di Lettura

Un gesto di grande amore per gli animali, quello del tenore italiano più conosciuto al mondo, Andrea Bocelli. In questi giorni, infatti, ha preso con sè due cani in cattive condizioni di salute: uno sordo e con le ossa fratturate proveniente dall'Ucraina, ed un altro, anzi una femmina trovatella ferita in Egitto, che era stata buttata in una fossa. Jack, il cane ucraino, è stato trovato con molte ferite alla schiena, schegge che per cinque giorni i veterinari hanno tolto una ad una, scrive Il Tirreno. 

A cercare una casa per Jack è stato Oles Malyarevich, vice presidente del consiglio comunale di Kiev che con un post su Facebook ha raccontato la storia difficile del cane, trovato nella città di Kupyansk dove è stato ferito dalle bombe della guerra. Quel post, per gli strani ed indecifrabili percorsi del web, è arrivato fino all'attenzione di Bocelli, che ha deciso di accoglierlo in casa. «I miracoli avvengono anche nei momenti bui» si legge nel lungo testo social di Malyarevich che ha documentato l'incontro con Andrea Bocelli, ed è stato lui stesso, il politico ucraino, ad accompagnarlo in Italia, a casa del tenore. 

Oltre Jack in casa Bocelli è arrivato un altro cane, anzi una cagnolina, che il tenore, insieme alla moglie ed ai figli, ha incontrato per le strade d'Egitto, dove la famiglia Bocelli stava trascorrendo qualche giorno di vacanza. La cagnolina ferita è stata notata in una fossa, aveva qualche ferita, allora la figlia del tenore, Virginia, ha deciso di prendersene cura e di portarla in Italia, dove è stata curata, per poi essere chiamata Jolie. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA