Bruce Willis, il dolore per la malattia. La moglie dell'attore: «Sto imparando a conviverci». Lo sfogo social

Il dolore per la malattia di Bruce Willis. La moglie della star di Hollywood sui social: «sto imparando a conviverci»
Il dolore per la malattia di Bruce Willis. La moglie della star di Hollywood sui social: «sto imparando a conviverci»
Giovedì 1 Settembre 2022, 11:55 - Ultimo agg. 2 Settembre, 10:43
3 Minuti di Lettura

«Sto imparando a convivere con il dolore», rivela sui social, la moglie della star di HollywoodBruce Willis che si è ritirato dal cinema dopo la diagnosi di afasia, resa pubblica lo scorso marzo. Emma Heming, sul suo profilo Instagram ha postato un montaggio video in cui racconta come ha trascorso questa estate, diversa dalle solite, «alla ricerca di se stessi» scrive in un post. Per l'attore di Die Hard, a causa della sua patologia, recitare ormai non è possibile, ma per fortuna ha il totale affetto della sua famiglia, dell'attuale moglie, dei figli e della sua ex-moglie, rimastagli amica ed al suo fianco, Demi Moore.

La nuova vita di Emma

La modella americana, oggi 44enne, ha condiviso un video in cui la vediamo dedicarsi ai suoi hobby. Allenarsi, fare giardinaggio, dipingere una recinzione e giocare a tennis, mentre appaiono in un frame, anche le figlie di Bruce Willis, Mabel ed Evelyn.

Nella didascalia del suo post, ha scritto: «Questa è stata l'estate della scoperta di sé - trovare nuovi hobby, uscire dalla mia zona di comfort e rimanere attiva. Il mio dolore può essere paralizzante ma sto imparando a conviverci. Il dolore è la forma più profonda e pura di amore. Spero che anche in questo trovi conforto».

Convivere con la malattia di Bruce Willis

Non è la prima volta che la signora Willis, parla con sincerità della sua salute mentale messa a dura prova dalla malattia di suo marito Bruce, l'afasia, una condizione cerebrale che può influire sulla capacità di comunicazione di una persona per cui non c'è una terapia risolutiva.

«Ho messo i bisogni della mia famiglia al di sopra dei miei, cosa che ho scoperto non fa di me un'eroina. Le cure per tutti gli altri all'interno della mia famiglia ha avuto un impatto sulla mia salute mentale e sulla salute generale» ha detto la modella in una precedente intervista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA