California, addio allo stealthing: sfilarsi il preservativo durante il rapporto senza dirlo al partner è reato

Sabato 9 Ottobre 2021
California, addio allo stealthing: togliere il preservativo senza avvertire il partner ora è un reato

In California lo stealthing, la pratica di rimuovere il preservativo durante l'atto sessuale senza il consenso del partner, è diventato illegale. Il governatore Gavin Newsom ha firmato un disegno di legge con cui questa dannosa pratica diventa un reato civile per molestie sessuali. «Il disegno di legge è passato al Senato e all'Assemblea un mese fa senza opposizione», ha spiegato in una nota la deputata Cristina Garcia, promotrice del disegno di legge. «Lavoro sulla questione dello stealthing dal 2017 e sono soddisfattissima che ora ci sia una responsabilità per coloro che perpetrano l'atto. Le aggressioni sessuali, in particolare quelle contro le donne di colore, vengono continuamente nascoste».

Monica Lewinsky, 23 anni fa lo scandalo con Bill Clinton: fra sesso, bugie e tribunali

La nuova legge rende di fatto la rimozione di un preservativo senza consenso un'aggressione sessuale e afferma che la pratica «causa danni fisici ed emotivi a lungo termine alle sue vittime». Garcia aveva cercato di criminalizzare lo "stealthing" dopo che uno studio di Yale aveva mostrato un incremento della pratica sia contro donne che contro gli omosessuali. Fino ad ora però si riteneva che potesse già essere considerata parte degli abusi sessuali, nonostante fosse poco perseguita, vista la difficoltà di provare se il malfattore lo avesse fatto volontariamente o meno. Adesso invece la pratica è diventato un reato a sé stante. 

 

Ultimo aggiornamento: 10:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA