Caso Genovese, Luca Bizzarri: «Non è colpa della droga, quella è solo una scusa comoda»

Martedì 24 Novembre 2020
Caso Genovese, Luca Bizzarri: «Non è colpa della droga, quella è solo una scusa comoda»

Il caso Genovese continua a far discutere, tra giustificazioni per quanto avveniva nelle feste organizzate dall'imprenditore e assurde criminalizzazioni delle vittime. C'è anche chi sostiene che sia tutta colpa della droga, e su questo argomento interviene Luca Bizzarri, che premette: «Ho frequentato, purtroppo, droghe, drogati e ubriaconi».

 

L'attore, conduttore e presidente della Fondazione Palazzo Ducale di Genova, su Facebook esprime la propria opinione sul caso Genovese. «Quando leggo “è stata la droga/ero ubriaco” mi ricordo che nelle mie notti i cretini erano cretini e i non cretini non lo erano. Pure se si drogavano. Pure se erano ubriachi» - si legge nel post di Luca Bizzarri - «La responsabilità non è della droga, è tua. La droga è una scusa comoda per assolversi, per non guardarsi allo specchio».

 



 

Ultimo aggiornamento: 21:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA