Cassano riceve il Tapiro d'oro: «Zeman parla dall'oltretomba»

Giovedì 28 Ottobre 2021
Cassano riceve il Tapiro d'oro: «Zeman parla dall'oltretomba»

Continua la querelle tra Antonio Cassano, Zdenek Zeman e...Francesco Totti. Il primo, dopo la partita tra Roma e Napoli, ha parlato di Luciano Spalletti e dei cori in Sud contro il tecnico toscano, che ai tempi dell'ultima esperienza giallorossa non andava proprio d'accordo con l'ex capitano leggendario. «Tra vent'anni, Totti verrà dimenticato», ha detto il pugliese. E ha risposto l'ex allenatore del Foggia, che ha sostenuto che l'ex attaccante verrà ricordato solo a Bari. E quindi Tapiro d'oro.

«Zeman sostiene che Totti sarà ricordato da tutti e io al massimo solo a Bari? Parla pure lui adesso, si è svegliato dall'oltretomba», ha detto Cassano alla troupe di Striscia la notizia. «Non sono mai stato invidioso di nessuno e non sono un rosicone: ho una famiglia meravigliosa, il grano l'ho fatto, gioco a padel. In Italia ci sono troppi leccaculo». Cassano non risparmia una frecciatina all'attuale ad dell'Inter Beppe Marotta, che l'ha definito un «talento» e non un «campione»: «Marotta deve dire grazie a me se è andato alla Juventus, perché i risultati che ha fatto qui a Genova se li sogna ancora la notte. Ribadisco che per me è un incompetente: i giocatori della Sampdoria manco li conosceva. È solo un grandissimo gestore della stampa».

 

​Cassano-Marotta, botta e risposta: «Non sa niente di calcio»

Ultimo aggiornamento: 19:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA