Chiara Ferragni è la Madonna del Presepe a Pontedera, bufera social. Fdi: «Blasfemia»

Giovedì 12 Novembre 2020
Chiara Ferragni è la Madonna del Presepe a Pontedera, bufera social. Fdi: «Blasfemia»

Chiara Ferragni nel presepe con il volto della Madonna. Accade in provincia di Pisa, a Pontedera, dove le polemiche sono fortissime. «Considerando il luogo istituzionale dove si trova l'installazione credo sia un gesto veramente grave e offensivo nei confronti di tutti i fedeli. Basta fare scherno della religione cristiana. Per scherzetti del genere fatti su altre fedi persone hanno perso la vita. Questa non è arte, è blasfemia», afferma il consigliere comunale di Fdi, Matteo Bagnoli.

 

«Noi, future mamme al tempo del Covid: così sole e in ansia»

Polemiche, quindi, a Pontedera per la scelta del Comune di rappresentare la natività, nell'ambito delle decorazioni natalizie, con un'opera d'arte pop che raffigura, nel presepe appeso al balcone del municipio, la Madonna con il volto di Chiara Ferragni. Il centrodestra con Fdi ha attaccato la giunta di centrosinistra bollando l'iniziativa come «autentica blasfemia». Le decorazioni della città sono state realizzate sotto la regia dell'architetto Alberto Bartalini, mentre il presepe è dell'artista Jacopo Pischedda. Della vicenda riportano oggi i quotidiani locali. La nota influencer non sa neppure di essere protagonista di questa polemica. «Le ho inviato un messaggio - racconta Pischedda - ma non mi ha risposto e ho comunque deciso di andare avanti con il mio progetto. Ho scelto il suo volto per raffigurare la Madonna perché Chiara Ferragni è un simbolo dei nostri tempi e molto seguita dai giovani. Non volevo offendere nessuno». Il sindaco Matteo Franconi per ora si tiene lontano dalle polemiche e non commenta. Anche il preposto del Duomo preferisce non alimentare i commenti negativi: «Qualcuno forse conosce il volto della Vergine? È già positivo esporre il presepe sul balcone di un palazzo civile».

Instagram, le influencer più ricche: da Kylie Jenner a Chiara Ferragni

Ultimo aggiornamento: 20:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA