Coppia decide di vivere sulle navi da crociera perché «conveniente». Ecco qual è il piano

Giovedì 21 Aprile 2022
Angelyn Burk e il marito Richard (foto profilo Facebook)

Una vita in crociera? Divertente ed economica. E’ l’opinione di una coppia di giovani pensionati statunitensi, Angelyn Burk, 53 anni, e suo marito Richard: i due hanno in programma di trascorrere a bordo delle navi i prossimi mesi.  L’ultima volta che hanno vissuto sulla terra ferma è stato a Seattle nel maggio 2021, da allora non sono praticamente più scesi dalle navi. L'amore della coppia per i viaggi è chiarissima, basta dare un'occhiata ai social di Angelyn: una carrellata di selfie tra posti esotici e città d’arte, tra cui Roma con tanto di foto ricordo davanti a Fontana di Trevi. Il piano di viaggio per il 2022 li porterà in Messico, Costa Rica, Canada, Alaska, Giappone, Indonesia e Vietnam. A chi le chiede come possano permettersi questo stile di vita, Angelyn spiega che prima di scegliere di passare la vita per mare hanno fatto i conti su quanto possono permettersi di spendere. Il budget è massimo cento dollari al giorno per entrambi, ma se necessario possono arrivare fino a 135 dollari.

 

Leggi anche > Ristrutturano un palazzo e trovano un corpo mummificato nel muro: la scoperta choc

 

«Quest'anno, ci siamo garantiti 86 giorni di crociera con un costo medio di 89 dollari al giorno per entrambi» racconta via e-mail alla Cnn spiegando «che include camera, cibo, intrattenimento, trasporto, mancia, tasse portuali e tasse». «Quando pianifico le crociere, cerco di rimanere sulla stessa nave il più a lungo possibile, purché sia conveniente», aggiunge Angelyn, sottolineando che la coppia prevede di trascorrere la maggior parte dei loro anni in pensione vivendo su navi da crociera. I vantaggi di trasferirsi a bordo di una casa galleggiante per la pensione? «Ovvio. Dove altro puoi fare in modo che il tuo resort ti porti in paesi diversi mentre ti rilassi in piscina o dormi in un comido letto?».

Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 07:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA