Mario Salcedo, il re delle crociere: da 23 anni vive sulle navi. «Sulla terraferma non riesco più a camminare»

Mario Salcedo, il re delle crociere: da 23 anni vive sulle navi. «Sulla terraferma non riesco più a camminare»
Mario Salcedo, il re delle crociere: da 23 anni vive sulle navi. «Sulla terraferma non riesco più a camminare»
Sabato 23 Luglio 2022, 14:38 - Ultimo agg. 25 Luglio, 11:41
4 Minuti di Lettura

Vivere perennemente in crociera, passando il tempo nuotando, guardando il baseball in Tv e sorseggiando cognac e le serate tra una salsa e un altro ballo? Si può. A patto di chiamarsi Mario Salcedo, essere un ex finanziere, avere un gruzzoletto da milionario da spendere e, cosa che non guasta, essere scapolo.

Ma c'è un ma... Dopo 23 anni passati a girare il mondo su una nave potete correre il rischio di non riuscire letteralmente a mettere più piede a terra. Perché quando lo fai, come Mario, non riesci più a camminare diritto e procedi solo barcollando.

Mamma di 45 anni e la somiglianza con la figlia di 22: «Ci scambiano sempre per sorelle»

Il re delle crociere

Mario Salcedo, americano, ha trascorso gli ultimi 23 anni vivendo su navi da crociera, toccando a malapena terra da allora a parte una pausa di 15 mesi a causa della pandemia di Covid. Lo hanno ribattezzato "Super Mario": ha trascorso più di novemila notti a bordo delle navi Royal Caribbean, la sua compagnia di crociere preferita. «Adottare una vita da crociera è fondamentalmente fuggire dalla realta. Esci praticamente dal mondo come lo conosci sulla terraferma e dici "non voglio più farne parte"».

La scelta

SuperMario ha lasciato una redditizia carriera nel 1997 - quando aveva 47 anni - e nel 2000 ha iniziato la sua nuova vita in mare. Non era mai stato in crociera fino a quando non ha lasciato il lavoro e ne ha fatte sei, unoa dopo l'altra. Salcedo, che non ha figli, è stato il protagonistra di un breve documentario del 2018 intitolato Meet The Happiest Guy In The World in cui racconta come si gode la vita. Nel corso del suo peregrinare in mare è stato finora in Cina, Giappone e Nuova Zelanda oltre ad aver attraversato il Canale di Suez.

I costi

Chiunque sia stato in crociera, però, sa che non è esattamente il mezzo di trasporto più economico. Come può permettersi di vivere così? A parte i soldi guadagnati nella sua carriera, Salcedo gestisce portafogli di investimento per clienti privati ​​comodamente dalla nave. Vive poi in cabine interne, più economiche e ha il suo agente di prenotazione di viaggi che lo aiuta a garantirgli le offerte più economiche, che prenota due anni prima. Il suo status nel club "fedeltà" della Royal Caribbean gli garantisce che gli venga addebitato solo un supplemento del 150% per occupazione singola rispetto al normale 200%. E così "risparmia "ancora. La spesa annuale si aggira tra 60mila e 70mila dollari annui. Finora la sua "vita in navigazione" gli è costata più di 1,4 milioni di dollari.

La vita a bordo e sulla terraferma

Essendo ormai diventato una celebrità sulle navi, gli viene concesso un trattamento speciale: cenare al tavolo del capitano, unirsi all'equipaggio sul palco per salutare i passeggeri alla fine di ogni crociera. È anche invitato alla crociera pre-inaugurale per ogni nuova nave Royal Caribbean varata, un'esperienza solitamente riservata solo alla stampa e agli agenti di viaggio. Il super crocierista trascorre solo circa due settimane a terra ogni anno. Possiede ancora un condominio a Miami, ma ha notato che ha «perso la facoltà di usare perfettamente le gambe a terra». In pratica riesce a camminare solo barcollando. Quando la pandemia lo ha costretto ad abbandonare le sue amate crociere per 15 mesi, si è trasferito sull'isola caraibica di Aruba facendo immersioni (una delle sue passioni) e pescando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA