Davide Astori, la compagna Francesca ricomincia a teatro: «Il destino mi ha rapinato»

ARTICOLI CORRELATI
«Prima che Davide se ne andasse ero soltanto Frà, una ragazza della mia età. Più spensierata che matura. Poi il destino mi ha rapinato. Con un furto mi ha rubato all’improvviso tutto quel che avevo e sono diventata Francesca. Una donna che affronta sfide che non pensava di riuscire a superare».

Francesca Fioretti, la compagna di Davide Astori, il calciatore della Fiorentina stroncato da un malore il 4 marzo del 2018, si racconta in una lunga intervista a Vanity Fair. Domani sarà sul palco, al teatro Delfino di Milano, con Lungs di Duncan Macmillan. Perchè la vita deve ricominciare. Ed è proprio lei a pubblicare sul suo profilo Instagram una foto seduta in platea accompagnata dalla didascalia: «Ci siamo quasi».
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CI SIAMO QUASI 💩💩💩💩💩 #lungs #duncanmcmillan #teatrodelfino #merdamerdamerda

Un post condiviso da Francesca Fioretti (@francesca_fioretti) in data:


«All’inizio, avevo paura di tutto - racconta nell'intervista -  Per molti mesi non ho acceso la tv né ho dormito nella nostra stanza. Mi facevo accompagnare in bagno per lavarmi i denti, temevo di non essere più in grado di gestire mia figlia, ero terrorizzata dall’idea di volerle meno bene. Mi ha aiutato una psicologa infantile. Ci sono andata subito, il giorno dopo la morte di Davide. Ero in confusione totale. Lei mi ha aiutato a capire che il 4 marzo era finita un’intera esistenza e che avrei dovuto cominciarne una completamente nuova: “Se ti fa stare bene”, mi ha detto, “manda via tutti”. Le ho dato retta. Ho rassicurato parenti e amici, li ho fatti andare a casa, mi sono isolata e tornando a fare le cose di sempre, lentamente, ho ricostruito la mia stabilità».
Mercoledì 20 Marzo 2019, 12:31 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2019 12:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP