Divorzio per soldi, quando il tradimento è finanziario. E il matrimonio scoppia

Martedì 12 Aprile 2022 di Vittorio Sabadin
Divorzio per soldi, quando il tradimento è finanziario. E il matrimonio scoppia

In un matrimonio c’è qualcosa di peggio dell’infedeltà coniugale: l’infedeltà finanziaria. Nascondere al marito o alla moglie parte dei propri introiti, delle spese o dei debiti, causa crisi di coppia più profonde dei tradimenti, ha rivelato un sondaggio di US News & World Report. Ma il fenomeno non è solo americano: anche in Gran Bretagna una ricerca condotta nel 2019 ha dato risultati simili. Il 76% delle persone che hanno scoperto infedeltà finanziarie ha dichiarato che queste hanno avuto un effetto molto negativo sul rapporto di coppia. Nel 10% dei casi le menzogne sui soldi hanno portato al divorzio. Un tradimento può essere perdonato, ma l’infedeltà finanziaria è considerata un affronto molto più grave. Secondo US News & World Report, nel 30% delle coppie un coniuge ha ammesso di avere detto bugie. Per il 31% si trattava di acquisti segreti, per il 28% di debiti nascosti e per il 23% di redditi non dichiarati.

Divorzio milionario per la principessa Haya Bint Hussein e lo sceicco Mohammed: lei percepirà 294 milioni

CONTI BANCARI

Jenny Olson dell’Università dell’Indiana, ha spiegato alla BBC che un’infedeltà finanziaria si verifica quando si fanno con i soldi cose che sai che il tuo partner disapproverebbe, e le si mantengono segrete. La ragione per la quale si nasconde la verità è nella maggior parte dei casi legata alla vergogna di dover ammettere di avere sperperato denaro in acquisti futili o in prestiti concessi ad amici inadempienti, oppure di avere contratto debiti, o di essere dipendente da vizi inconfessabili come il gioco d’azzardo o il sesso. Negli Anni 60 del secolo scorso le mogli avevano ottenuto di avere conti bancari comuni e la condivisione del denaro era la norma assoluta, perché la maggior parte delle donne lasciava il lavoro se aveva dei figli. L’infedeltà finanziaria era rara e facile da scoprire: bastava dare un’occhiata al libretto degli assegni lasciato sul tavolo. Oggi è tutto diverso: i capifamiglia sono due, hanno entrate separate, spesso hanno più di un lavoro, i flussi di reddito sono autonomi e più difficili da tracciare. I sondaggi e le ricerche hanno evidenziato che l’infedeltà finanziaria non si scopre quasi mai grazie a una confessione, ma solo in seguito a distrazioni seguite da un po’ di indagini.

FIDUCIA

È un’infrazione che non viene perdonata: nelle famiglie ogni giorno bisogna prendere decisioni di spesa per la casa, per i figli, per l’auto nuova, per i viaggi e le vacanze. Chi nasconde i redditi disponibili incrina per sempre il rapporto di fiducia con i propri congiunti. Ma il fenomeno è in crescita anche perché quasi la metà dei matrimoni finisce con un divorzio. Avere tenuto da parte un tesoretto consente di pagare un avvocato e di trovare un appartamento nel quale trasferirsi e sopravvivere in autonomia, in attesa che un giudice decida quanti soldi andranno a chi. Si dice che il vero amore sia eterno, ma già Confucio aveva notato che dura solo tre mesi, e non si sa mai.
 

Ultimo aggiornamento: 14 Aprile, 09:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA